Marcella Castellini Ombretta Rondanini

Dall'altro lato del cammino

Due madri, due figli, una storia

Edizioni Archinto

"Non usare il dolore sarebbe troppo stupido", scrive Marcella, la madre di Francesco. Nel dolore, lei e Ombretta, la madre di Simona, vivono nell'onda dello strazio, si lasciano andare senza nuotare contro, anzi quasi alimentandola giorno per giorno, per il terrore di "perdere la memoria di quel che è stato", per "fissare ogni minuto", per "fermare i ricordi".

Insieme, scrivendosi, hanno scavato anche impietosamente nel dolore, nel proprio vissuto, nel rapporto madre-figlio-figlia, nella loro vulnerabilità, nelle ore terribili del dramma, nella speranza che, anche irrazionalmente, vede in ogni piccolo evento la presenza di chi è "sì scomparso, ma non è morto".

PAGINE STRUGGENTI DI ALTISSIMO VALORE LETTERARIO E UMANO: DUE MAMME SI SCRIVONO E RIEVOCANO MOMENTI SUGGESTIVI E DIFFICILI VISSUTI CON I LORO FIGLI FINO A QUANDO, NEL FIORE DELL'ADOLESCENZA, SONO PASSATI, TRAGICAMENTE, "DALL'ALTRO LATO DEL CAMMINO".

Particolarmente indicato per genitori e figli desiderosi di far tesoro di esperienze e riflessioni.

SI CEDE IN CAMBIO DI UNA OFFERTA LIBERA A FAVORE DELLA COSTRUZIONE DI UN OSPEDALE PEDIATRICO PER BAMBINI AMMALATI POVERI DELLA GUINEA-BISSAU

www.bor.it