lettera precedente   DAL BANGLADESH, P. ADOLFO L'IMPERIO   lettera seguente

DA BELDANGA: UN AIUTO PER LA NUOVA CAPPELLA...

"ANNIVERSARIO..."

P. Adolfo L'Imperio, insieme ad una Missionaria dell'Immacolata, al Lebbrosario di Dhanjuri...

Dinajpur, 27 Giugno 2013

Sono trascorsi "Quarantasei Anni", da quel giorno, "29 Giugno 1967", ma sembra ieri!

Carissimi Padre Bernardino e Don Enzo, eravamo insieme, a ricevere dal Vescovo Gargiulo lo Spirito Santo, per un Ministero, un servizio alla Comunità dei credenti in Cristo, non solo di Gaeta, ma del mondo...

Ci eravamo preparati, ed avevamo detto, nell’attesa e nel silenzio di quei giorni: "Cristo, sapienza eterna, donaci di gustare la tua dolce amicizia!".

La Chiesa viveva l’inizio del rinnovamento del "Concilio Vaticano II"... Ricordo che non demmo le bomboniere con i confetti, ai partecipanti al Rito, ma il Libretto del Documento del "Concilio", "Il Progresso dei Popoli" ("Populorum Progressio").

Abbiamo vissuto questo tempo, cercando di essere testimoni! Abbiamo il dovere di ringraziare quanti, in questi anni, ci sono stati vicini, con l’amicizia, la Preghiera, i consigli, l’attenzione ed il sostegno. Le nostre famiglie e parenti, gli amici, le persone anziane, che ci hanno sostenuto, con la preghiera e la sofferenza. Persone, come Don Ettore, Anna, Don Cosimino, Rosa, Don Di Liegro, Padre Miele, Suor Caterina, Luigi, Maria, Suor Giulia, e tanti, tanti altri, che voi tutti conoscete, presenti oggi nel nostro cuore...

La Preghiera, oggi, diventa supplica: " Benedici il Signore, anima mia, non dimenticare tanti suoi benefici! Egli perdona tutte le tue colpe, guarisce tutte le tue malattie; salva dalla fossa la tua vita, ti corona di grazia e di misericordia!" ("Salmo 103")... Perché, ne hai combinate, più di Bertoldo!

Ministri dell’Eucarestia, per rendere visibile l’invisibile, sino alla fine dei tempi, ad ai confini della terra, perché l’umanità ha sempre bisogno di persone, che operino secondo la misericordia di Dio, e siano testimoni dell’Amore, che è perdono, incontro, dialogo, essere prossimi...

La Preghiera dei "Salmi", aiuta molto, a vivere l’oggi!

"Buono e pietoso è il Signore, lento all’ira e grande nell’amore! Egli non continua a contestare... Non ci tratta secondo i nostri peccati, non ci ripaga secondo le nostre colpe!" ("Salmo 103").

"Signore, tu mi scruti e mi conosci, tu sai quando mi seggo e quando mi alzo! Penetri da lontano i miei pensieri, mi scruti quando cammino e quando riposo!" ("Salmo 139").

Essere testimoni ed operare, perché scopriamo testimoni della Fede, oggi, tra i giovani, ed i ragazzi e ragazze, che ci guardano, ci scrutano, desiderosi di vedere il volto di Cristo, di incontrarsi con Lui...

Diciamo loro: "Voi siete la Luce del mondo!". "Voi siete il sale della terra!" ("Matteo 5").

Quello che oggi mi accadrà, non lo so! So solo che nulla mi può accadere, che Tu non abbia previsto per il mio bene, sin dall’Eternità... E, questo, mi basta! Signore, aumenta la mia poca Fede, nel Tuo Amore!

Grazie a tutti! Buona Festa!

P. Adolfo L’Imperio