lettera precedente   DAL BANGLADESH, P. ADOLFO L'IMPERIO   lettera seguente

DA BELDANGA: UN AIUTO PER LA NUOVA CAPPELLA!

"VENTO..."

P. Adolfo L'Imperio, durante la Santa Messa, nella Chiesa di Dhanjuri...

Dinajpur: Dal 31 Maggio 2015, al 15 Giugno 2015...

Amici, uniti dal Vento... Nei giorni scorsi, siamo stati visitati da una "tromba d’aria", cioè da un "mulinello" di vento forte, che scoppia, improvviso, e colpisce una zona, in modo rotatorio! Sradicati gli alberi, case scoperchiate dalla furia del vento, persone, o animali, colpiti dai fulmini, che sono saette, che legano il cielo, con la terra, pioggia torrenziale... Il tutto dura due, o tre ore: poi, torna la calma, e l’aria fresca dà sollievo, in un periodo di forte caldo!

Mi è venuta in mente, la "Lettura", fatta il giorno di "Pentecoste"! "... Erano tutti insieme, nello stesso luogo, quando, all’improvviso, si sentì, dal cielo, un rombo improvviso, come un raffica di vento, che riempì tutta la casa, in cui si trovavano!". Ho collegato questa pagina, con l’esperienza del temporale, e con questo periodo di vita della Chiesa, in Dinajpur... Il Mese di Maggio è stato un mese pieno di avvenimenti, che si sono susseguiti, quasi senza dare il tempo per respirare!

Cinquant’anni della "Novara Technical School", Incontri Vocazionali, Incontri di Gruppi, risposta a richieste inaspettate... Il Vescovo Sebastian, già in Aprile, aveva visitato villaggi di Catecumeni, della Parrocchia di Khalipur, e di Ruhea! Il giorno otto Maggio, è stata la volta di Dhanjuri, dove diversi villaggi di Catecumeni, di una zona distante circa trenta chilometri dalla Missione, chiedono il Battesimo! P. Giovanni Gnaldi ha la gioia di battezzare un gruppo, di sedici adulti! Poi, si decide di costruire, in futuro, una Cappella... Ma, sul terreno, c’è un albero, che porta confronti, e tensioni! Discussioni, incontri, assemblee... Chi vivrà... vedrà! Si susseguono i temporali, con danni alla linea elettrica, in diverse parti! Senza elettricità, per una settimana, a Dhanjuri, e Kudbir! Anche a Dinajpur, alberi caduti, per il vento, sulle linee elettriche, lasciano zone al buio, per giorni... Si lavora, per il ripristino, sperando che arrivi la calma! Quando torna il sereno, trovi che il vento ha colpito anche il piano scolastico del Governo, che non riesce a dare una risposta al futuro, e al lavoro, dei giovani! D’altra parte, sono in diciassette, i giovani, che sono accettati, in Seminario, dopo un mese di discernimento... Altri giovani arrivano, per essere "Evangelizzatori", nelle loro zone!

E, allora, mi tocca rileggere la Liturgia di Domenica scorsa, dove Ezechiele dice: "Io sono il Signore, che umilio l’albero alto, ed innalzo l’albero basso: faccio seccare l’albero verde, e germogliare l’albero secco! Io, il Signore, ho parlato, e lo farò!".

E, poi, nel "Vangelo di Marco", si parla del seme, che un uomo getta, nella terra: "Dorma, o vegli... Il seme germoglia, e cresce...". Le Parabole sono il metodo, che Gesù usa, per far capire a tutti il suo messaggio di Amore, in una umanità, che tende sempre a dividersi, creare muri, o steccati, con la conseguenze di milioni di persone, che si muovono, in cerca disperata della Pace, e della Gioia di vivere! Un giovane mi ha fatto notare che la Chiesa, nell’Eucarestia, unisce tutte le persone del mondo che... "Per Cristo": in quanto da Lui ispirate, nell’operare, per il suo messaggio (vedi Gandhi...) – , "con Cristo": persone, che operano, oggi, con Lui, individualmente, o in Gruppi ("Medici senza Frontiere", "Caritas", "World Vision"...) – ,"in Cristo": persone, come bambini, contemplative, malati, che sono, continuamente, unite a Lui, nel mistero!

Per questo, la Liturgia, di Domenica, si conclude, pregando... "Signore, la partecipazione a questo Sacramento, segno della nostra unione con te, edifichi la tua Chiesa, nell’unità, e nella pace!".

Cari amici, mi affretto a chiudere questa riflessione, scusandomi di aver fatto passare tanto tempo, senza farmi vivo!

Mi rivolgo a Maria, con le parole di Papa Francesco, per chiudere... in bellezza!

"Vergine Santa, e Immacolata! Aiutaci a rimanere in ascolto attento, alla voce del Signore... Il grido dei poveri non ci lasci, mai, indifferenti! La sofferenza dei malati, e di chi è nel bisogno, non ci trovi distratti! La solitudine degli anziani, e la fragilità del bambini, ci commuovano... Ogni vita umana sia, da tutti noi, sempre amata, e venerata!".

Pace, e Gioia, a tutti!

P. Adolfo L’Imperio

Esami a Dhanjuri (Gennaio 2015)

Ordinazione Sacerdotale a Dinajpur (Febbraio 2015)

Compleanno di P. Adolfo L'Imperio (Marzo 2015)

Buona Pasqua da P. Adolfo L'Imperio (Aprile 2015)

Un aiuto per lo studio (Aprile 2015)

"Invasioni ed evasioni" (Maggio 2015)