lettera precedente   DAL BANGLADESH, P. ADOLFO L'IMPERIO   lettera seguente

DA BELDANGA: UN AIUTO PER LA NUOVA CAPPELLA!

"OPERARE INSIEME, E VIVERE LA REALTÀ DI OGGI,
IN AMICIZIA..."

P. Adolfo L'Imperio, insieme ai giovani studenti del Bangladesh...

Dinajpur: dal 9 Luglio 2015 al 13 Luglio 2015...

Come al solito, prometto, e non mantengo! Avevo promesso di scrivere, a breve scadenza, a voi, Amici, ma il tempo volta, tra mille cose che passano, avvenimenti che si accavallano, cose nuove da studiare: alla mia età, viene a mancare il fiato, e si rimane in coda... Il mese di Giugno è stato pieno di attività, nella crescita della Comunità Cristiana, di questa Diocesi, con tante persone, specie adulti, che hanno ricevuto il Sacramento della Confermazione (Cresima), a Kudbir, e Ruhea! Ieri, Domenica 12, a Suihari, in ottanta, hanno ricevuto lo Spirito, e seguirà Mariampur!

Dal 9, sino a Domenica 12, a Dhanjuri, si incontrano un centinaio di giovani, per mettere insieme la loro riflessione, sull’invito di Gesù: "Beati i poveri... Beati i misericordiosi... Beati gli operatori di pace...", e guardare a San Benedetto, ed il suo messaggio, all’Europa! Purtroppo, non riesco ad andare a Dhanjuri, e Fr. Manuel, Fr. Silas, e Roni, con altri, sono impegnati a guidare i giovani, provenienti da sei Parrocchie... Spero che, qualcuno di loro, ci farà avere l’eco, di queste intense giornate! Vacanza a scuola, sino a fine mese! I ragazzi, e ragazze, dei "Boarding", sono a casa, a godersi la frutta di stagione: mango, e "katal" (frutto dell’"albero del pane"), ed aiutare a piantare il riso, prima di fine mese!

È il periodo del "Ramadan", e le Scuole sono chiuse, sino a dopo l’"Eid"! Come sapete, il mese di preghiera, e digiuno, per i Musulmani, si svolge, con dieci giorni "Rohomat", con "la richiesta di perdono, per errori commessi"; dieci giorni "Maghfirat", con "la supplica, per la remissione dei peccati, da parte di Dio", e dieci giorni "Nazat", con "la preghiera, per la liberazione dalla punizione eterna, meritata"... Si chiude, con il giorno dell’"Eid": giorno di incontro fraterno, ed abbraccio di pace! Fare digiuno, in queste lunghe, e calde, giornate estive, è, certo, difficile! Dopo il tramonto, sino all’alba, si rompe il digiuno... Si mangia, per avere forza: per lavorare!

Girando, per la città, noto tanti ragazzi, e ragazze, che, con "zainetto" in spalla, si recano, a "ripetizione", da qualche insegnante, mentre gli studenti, di Classi Superiori, sono alla ricerca di sapere a quale Scuola sono stati assegnati, dal Governo! È una delle novità, di quest’anno, nel campo dell’educazione... Il Ministro dell’Educazione sta cercando di trovare il posto, in Scuola, per un milione e duecentomila studenti, che hanno superato l’Esame di "Ginnasio" ("Classe X")! Programma elaborato, e sviluppato, su un sito di informatica... Vi sono problemi, specie per le zone rurali! Oggi, sorprende il numero di ragazze, che studiano, nelle Scuole Superiori! È un campo, in cui siamo impegnati, con il nostro "sostegno allo studio", che riguarda studenti, dalla "VI", alla "X", ma che prepara, e vuole aiutare, ad una scelta di vita, e di lavoro... Mi riprometto, di tornare su questo argomento, che ci sta tanto a cuore!

Il solito ragazzo "smaliziato" mi chiede, leggendo il "Vangelo di Marco", di questa Domenica ("Mc 6-7,13"), perché Gesù mandava i suoi Discepoli, due a due! Carissimo Simon, Gesù dice, oggi, alla sua Chiesa, cioè a noi, di operare insieme, e vivere in amicizia! Vivere, in due, ha tanti aspetti, che dobbiamo scoprire: dalla famiglia, alla società... Se non riuscite a vivere, ed operare, insieme, come potete testimoniare, ed operare, come vuole Gesù? Essere soli, isolarsi, fare per proprio tornaconto, non aiuta a formare una realtà nuova... Questo, vale, per la famiglia, per il gruppo, per il "Boarding", o la "Credit Union": per la Chiesa, nelle sue varie espressioni! I Discepoli, cioè noi, siamo invitati ad entrare in "case"... Ricordo, quando P. Bonolo iniziò quello che, oggi, è il "St. Vincent’s Hospital", che gli diede il nome di "St. Vincent’s Home", perché, nella sua intenzione, doveva servire, come casa, a chi era malato, bisognoso di cure, o gli orfani, che non avevano casa! In casa, ci si parla, si ascolta, si impara, si vivono, e si rispettano ruoli diversi... È capitato, nella vita di ciascuno di noi, che qualcuno sbatte la porta, e va via: oppure, chi scambia la casa, per un albergo! È, quindi, uno stile di vita, quello, che deve aiutare ad essere Discepoli di Gesù... Nella Chiesa, Charles de Foucauld inventò la "Fraternità" dei "Piccoli Fratelli di Gesù"! Alcune donne, vengono ricordate, con il titolo: "Madre" (Madre Teresa, Madre Silvia, Madre Enrichetta, ed altre, qui, in Bangladesh)... Restate, per "scacciare i demoni", che operano, contro la vita, insieme, contro la famiglia, o il mio ruolo, in essa! Si legge che, alcuni politici, parlano di "casa comune"! Operare, insieme, vivere la realtà di oggi, come operatori di amicizia, che è rispetto dell’altro: attenzione, alla crescita della persona, non è cosa facile... E non finisce qui, continua, il Vangelo, perché, se andate in un altro posto, dovete ricominciare a trovare casa, ed essere, secondo la responsabilità di vita! "Sono cose ovvie!", mi dite; ma, a me, piace scriverle, perché possa rileggerle, con la storia che, oggi, sto vivendo, come esame di vita... Attendo, sempre, di potervi leggere!

Chiudo, con parte della Preghiera, a Maria, di Papa Francesco, nella "Gioia del Vangelo"...

"Tu, Vergine dell’ascolto, e della contemplazione, Madre dell’amore, Sposa delle Nozze eterne, intercedi per la Chiesa, della quale sei l’Icona purissima, perche mai si rinchiuda, e mai si fermi, nella sua passione, per instaurare il Regno!".

Pace, e Gioia, a tutti voi, e buone vacanze!

P. Adolfo L’Imperio

Da Dinajpur, Lettera di P. Manuel (Luglio 2015)

"Stupore" (Luglio 2015)

Ferragosto, Lettera di P. Manuel (Agosto 2015)

Da Dhanjuri, Lettera di P. Manuel (Agosto 2015)