"MISSIONE HONG KONG"

PRECEDENTE     Un "Libro" per Padre Lido!     SPAZIO CINA

Finalmente riscoperta la figura del "Missionario":
dall’"impegno" a Cantù a favore degli "Ebrei", durante la "Seconda Guerra Mondiale",
alla fedele "Missione" ad Hong Kong.

P. LIDO MENCARINI (1916-2007), Missionario del Pime ad Hong Kong!

Giorgio Bernardelli
("Missionari del Pime", Marzo-Aprile 2012)

Padre Lido l’ho scoperto partendo da un tema a cui sono molto legato: le storie dei "Giusti", cioè di quelle persone coraggiose che, durante la persecuzione Nazista, ebbero il coraggio di dire di no all’odio contro gli Ebrei e offrirono loro rifugio, pur sapendo che così mettevano a rischio la propria stessa vita! Conoscendo questo mio interesse, quando sono iniziati a riemergere i racconti sull’opera svolta da Mencarini a Cantù negli anni della Guerra, il "Pime" mi ha chiesto di raccogliere qualche informazione in più: volevamo verificare se ci fossero le condizioni perché Mencarini venisse riconosciuto anche ufficialmente come "Giusto" tra le Nazioni dallo "Yad Vashem", il Memoriale dell’Olocausto a Gerusalemme. Per questo motivo, sono andato a Cantù, a incontrare alcuni dei giovani di allora. Ed è stato così che ho capito che non si poteva isolare quella storia da tutto il resto. Che sotto quei gesti c’era un uomo, un educatore, un Sacerdote, che andava raccontato a tutto tondo!
Così ho iniziato a consultare qualche Archivio: quello della Parrocchia "San Paolo" a Cantù, ma anche quelli del "Pime". Dove sono saltate fuori tante sue "Lettere", e altre testimonianze interessanti su Padre Lido. Contemporaneamente, ad
Hong Kong – la Missione dove Mencarini ha svolto il suo Ministero per oltre sessant’anni – , Padre Gianni Criveller, anche lui Missionario del "Pime" e testimone diretto dell’ultimo tratto della vita di Padre Lido, raccoglieva testimonianze tra tante persone che lo avevano conosciuto là. [...]
Così, mettendo insieme un po’ tutto, è nato questo "Libro"! «Padre Lido. Missionario ed eroe nascosto tra Cantù e Hong Kong», abbiamo scritto nel Titolo. La tentazione potrebbe essere quella di parlare di due volti diversi: proprio le circostanze della vita, infatti, portarono questo Sacerdote a confrontarsi con situazioni tra loro molto diverse. A Cantù tutti ricordano il Padre Lido sulla breccia, educatore instancabile ed aiuto per chiunque fosse in pericolo. Ad Hong Kong, invece, il suo servizio fu quello dell’«amministratore fedele», per tanti anni impegnato a trovare risorse finanziarie, a sottoscrivere intese, a scegliere i fornitori giusti per costruire nuove Parrocchie e Scuole, in una Diocesi la cui Popolazione cresceva a ritmo vertiginoso. Come vedremo – però – , la bellezza di questa storia sta proprio nel sapere cogliere l’insieme di questi due volti, nel riconoscere un "filo rosso" che ha attraversato tutta la sua vita!
Ed è lui stesso ad indicarcelo, con una frase che negli ultimi anni ripeteva spesso, quando tracciava il bilancio della sua vita. Una frase che, non a caso, è anche il cuore del suo Testamento Spirituale: «Il buon Dio mi ha voluto tanto bene!», racconta a tutti Padre Lido. Lo dice alla fine della vita, dopo novant’anni vissuti intensamente. Ma, in fondo, è la stessa verità che ha guidato Mencarini fin dai suoi primi passi: fu proprio la consapevolezza di essere amato da Dio a far nascere nel suo cuore di ragazzo la Vocazione alla Missione; era stato, poi, quell’amore il tesoro più prezioso che aveva comunicato ai suoi giovani a Cantù; ma era sempre perché tutti potessero conoscerlo, che lui si dava da fare anche con i registri dei conti e le carte bollate, nell’Ufficio della "Procura" della Diocesi di Hong Kong.
Era un uomo che aveva scoperto come l’amore di Dio fosse un dono troppo grande, per tenerlo solo per sé! E non è questo – alla fine – il tratto peculiare che dovrebbe contraddistinguere ogni Missionario? Non è esattamente ciò che un testimone del "Vangelo" lascia dietro di sé, quando la propria Vocazione lo chiama a quel distacco fisico, che è la premessa indispensabile per ogni nuova partenza?

(Dall’"Introduzione" di Giorgio Bernardelli a: «Padre Lido. Missionario ed eroe nascosto tra Cantù e Hong Kong», Edizioni "Pimedit Onlus", 2011. Può essere richiesto alla "Libreria" del "Pime", Via Mosè Bianchi, 94 – Milano, Tel.: 02/48008035).