lettera precedente     DAL BANGLADESH, P. MICHELE BRAMBILLA     lettera seguente

"Lasciate che i bimbi vengano a me!"

Dalla fame saziata, al nutrimento del cuore:
festa e preghiera per tanti piccoli del Bangladesh...

Infanzia Missionaria
a Kodbir!

Kodbir, 13 Maggio 2012

Carissimi amici,

tanti saluti a tutti, dal Bangladesh! Lo scorso 11 Maggio abbiamo celebrato, presso il "Sottocentro" di Kodbir, la "Giornata dell’Infanzia Missionaria"! Vi hanno preso parte 190 bambini, venuti da otto dei nostri Villaggi. Un programma intenso e ben riuscito, grazie all’aiuto degli Animatori del Villaggio di Kodbir...

Al mattino, verso le 7,30, ecco arrivare il primo gruppo, dal Villaggio più distante, circa undici chilometri. Poi, a susseguirsi, tutti gli altri! Accolti calorosamente, è stata offerta a tutti quanti una bella colazione, a base di tè e riso soffiato. Verso le dieci, ha avuto inizio la Santa Messa, animata dal gruppo giovani locale, e presieduta dal sottoscritto. "Lasciate che i bambini vengano e me!" ("Mc 10,14"), è stata la frase di "Vangelo", scelta come Tema per la Festa. L’amore di Dio per ogni figlio è incommensurabile ed unico! Di Lui ci si può fidare, perché ci vuol bene, e pensa a ciascuno di noi. Ai bambini è stata presentata la figura di Gesù, come quella di un amico, sempre accogliente e in cerca di loro. Lasciarsi trovare da Lui è fonte di gioia per ciascuno di noi!

Al termine della Santa Messa, sul campo adiacente alla piccola Scuola della Missione, si sono svolti i giochi ed alcune gare sportive, in stile "Bengalese"...

Verso le dodici, ecco l’imprevista pioggia: un temporale di due ore, non atteso e neanche voluto! "Che fare?", ci siamo detti, ed ecco da alcuni Animatori la proposta di andare nelle aule, e far cantare i ragazzi. È stato un successo, canti e balli che farebbero invidia ai ballerini della "Scala"!

Terminato il temporale, ecco arrivare il pranzo: riso, lenticchie, zucca e l’immancabile maiale, preparato dai nostri fedelissimi cuochi.

Dopo pranzo, un "Festival" canoro, e la consegna dei premi ai vincitori, hanno concluso la giornata.

Ringrazio il Signore, e questi bambini, per aver vissuto un giorno indimenticabile e pieno di gioia: la gioia che questi bimbi, nella loro semplicità e povertà, riescono sempre a trasmettere!

Ciao a tutti!

P. Michele Brambilla, "Pime"