RICORDANDO P. MORANDIN...

MISSIONE AMICIZIA    Padre Luciano: "innamorato" della "missione"!    DIARIO

Un "innamorato" della "vocazione missionaria".
Così era
Padre Luciano Morandin, "Missionario" in Brasile,
che ci ha lasciati l’8 Febbraio, a 69 anni.
Ha vissuto la sua "vocazione" in Brasile e in Italia,
dedicandosi soprattutto alla "formazione" ed "animazione vocazionale".

P. LUCIANO MORANDIN (1940-2010), Missionario del Pime in Brasile!

P. Antonio Palermo
("Missionari del Pime", Aprile 2010)

Veneto, è entrato nel "Seminario" del "Pime" di Treviso a 11 anni, ed è stato ordinato "Sacerdote" a Milano nel 1964. Dopo quattro anni nel "Seminario" di Cervignano come "animatore" ed "economo", è stato destinato al "Brasile Sud". I primi due anni li ha passati come "coadiutore" nella "Parrocchia" di Sertanópolis, poi è passato come "direttore spirituale" al "Seminario" di Assis, dedicandosi allo stesso tempo all’"animazione vocazionale".
Grande sofferenza gli causò la chiusura di quel "Seminario" nel 1977. Allontanatosi dagli impegni "vocazionali" in Brasile, è stato per un certo tempo in Italia, a Treviso, e poi per due anni (1988-1990) a Macapá. Cambiata la "politica vocazionale" del "Pime" in Brasile, è tornato a lavorare nei "Seminari" di Palhoça e Brusque nella "formazione" e "animazione missionaria".
Padre Luciano Morandin ha coltivato con amore i rapporti con le "famiglie" dei "Missionari" ed anche con gli "ex alunni". Li visitava frequentemente ed ha cercato di costruire fra loro una "rete" di "amici" del "Pime" e di "collaboratori" delle "missioni".
Una qualità di spicco nella sua attività era la sua dedizione alla "gioventù". Quando era libero da impegni nella "formazione" dei "Seminaristi", trascorreva i suoi "fine settimana" in varie "Diocesi", per "Conferenze" e "Confessioni", durante gli incontri dei "giovani". E il "Ministero" della "Confessione" è stato una costante della sua "vita sacerdotale": appena era libero, andava a rinchiudersi in un "Confessionale", per offrire la "riconciliazione" e la "direzione spirituale" a tante persone che lo ricercavano.
Negli ultimi anni gli è stato chiesto di prendersi cura della "Casa Regina degli Apostoli", che ospita i "Missionari" anziani ed ammalati. L’ha fatto con grande "dedizione", trattando ognuno come fosse l’"unico".
Ha lasciato un grande esempio di "obbedienza". Il penultimo "Sì" l’ha detto accettando l’incarico di "direttore spirituale" nel "Seminario" di Brusque. È arrivato il 5 Febbraio, ma l’8 il Signore l’ha chiamato improvvisamente a sé.
È stato l’ultimo "Sì" di Padre Luciano!