"PIME, REGIONE ITALIA"

PRECEDENTE     "Carissimi Amici..."     ESERCIZI DI SCRITTURA

«Carissimi "Amici", con grande "gioia", vi ringrazio, per le vostre "Preghiere",
e per la vostra "condivisione", nella grande "Missione" della "Chiesa"!».

P. BRUNO PICCOLO, Superiore Regionale del Pime in Italia!

P. BRUNO PICCOLO
("Missionari del Pime", Luglio-Agosto-Settembre 2012)

Carissimi Amici, con grande gioia vi ringrazio per le vostre Preghiere e per la vostra condivisione nella grande Missione della Chiesa! Sono Padre Bruno Piccolo, Superiore Regionale dell’Italia. Sono passati già quattro anni, da quando le due Regioni del "Pime" in Italia, "Nord" e "Sud", sono state unite. Più di cento membri del "Pime", distribuiti in sedici Comunità, sono stati riuniti in un’unica Circoscrizione!
In questi anni, c’è stata una forte accelerazione nel processo di avanzamento di età ed, inoltre, vari membri sono stati afflitti da malattie ed infermità. Come per l’Italia e per il mondo intero, anche il "Pime" sta attraversando la sua "crisi economica"...
Nonostante queste sfide e difficoltà, sono stato testimone di tanti momenti "celebrativi": giovani, di varie Nazionalità, che sono diventati membri effettivi del "Pime", evidenziando sempre più questo processo d’"Internazionalità". È la testimonianza dell’unità nella diversità, che può essere luce ed ispirazione in varie situazioni di separazione e di discriminazione!
Ho visto l’entusiasmo dei giovani Seminaristi, e dei nuovi Ordinati, nel condurre
Attività Giovanili, Campi Estivi, Cammini Formativi, Conferenze, Marce, Esperienze Caritative... Tutto questo mi ha dato speranza, nei momenti di buio e di sofferenza! Abbiamo celebrato i "Cento Anni" del "Museo Popoli e Culture", i "Cinquant’Anni" del "Centro Missionario" di Milano, la "Beatificazione" di Padre Clemente Vismara, oltre alle Celebrazioni dei "Congressini", nelle varie Case sparse sul territorio Italiano, gli Incontri con parenti ed amici dei Missionari! Tutti Eventi che ci hanno fatto sentire la vitalità e l’incidenza del nostro Istituto nella vita delle persone, delle Comunità Locali e della Chiesa Italiana.
Un’altra realtà positiva è stata l’esperienza di
Laici Volontari, singoli e sposati, che sono partiti per le varie Missioni, per dedicare tre o cinque anni di Servizio. È un’esperienza entusiasmante vedere questi Laici e Laiche, che si «sporcano le mani» nei vari compiti nelle Missioni, e, dopo essere rientrati in Italia, condividono la loro esperienza in Parrocchia e con i Gruppi Missionari!
Anche per i
"Mezzi di Comunicazione", vediamo la necessità di ridurre le "Testate" delle nostre "Riviste", ed incrementare la "Comunicazione Digitale"... Sono decisioni dolorose, ma necessarie! Chiediamo la vostra comprensione, e collaborazione!
Le parole di
San Paolo, ai "Romani" ("Rm 12,12"): «Siate perseveranti nella preghiera, lieti nella speranza, e costanti nella sofferenza!», siano d’incoraggiamento e di sprone per ciascuno di noi...
Vi ringrazio, ancora una volta, per tutti i vostri "contributi", e vi assicuro il mio ricordo e la mia Preghiera!