PRECEDENTE     "GIOIA", "DIVERTIMENTO" E "PACE":     SEGUENTE
"DESIDERI" DI DIO!

Contemplando la bellezza del Creato, tra i monti della Corsica...

Don Nicolò Anselmi
Pastorale Giovanile, Diocesi di Genova

don.nico@libero.it

Durante l'estate, come molti altri miei Confratelli, ho avuto la possibilità di fare gite e campi estivi, con ragazzi e giovani: un grande dono, che si ripete ogni anno, e che nutre il corpo e lo spirito! Spesso, queste esperienze vengono vissute nella natura; quest'anno, ho scalato delle montagne, ho dormito sotto le Stelle, mi sono lavato sotto una cascata, ho visto dei delfini saltare, mi sono tuffato in un laghetto di montagna, ho camminato su un ghiacciaio, ho giocato su un prato, ho camminato sotto la pioggia, e visitato la più grande grotta d'Europa, a Postumia...

Durante uno di questi campi, ero in Corsica, ho incontrato due ragazzi, che stavano facendo un giro in "mountain bike"; uno di loro mi ha detto, sorridente, che, secondo lui, la Corsica è come un grande "Parco-Giochi", un parco di divertimenti: torrenti, montagne, colline, orridi, spiagge, scogli! A partire da quella affermazione, mi sono messo a riflettere, "Teologicamente"; in effetti, il mondo è in fondo un meraviglioso "Parco-Divertimenti", che Dio Creatore ha pensato e costruito, per la gioia, il gioco, dei propri figli: mari, fiumi, montagne, laghi, boschi, prati, ghiacciai, colline e deserti; il nostro Pianeta è un giardino, abitato da animali strani e bellissimi: giraffe, zebre, camosci, aquile, balene, leoni; la Terra è un mondo, abbellito da piante e fiori colorati, di ogni genere, grandezza e forma; il Creato è un "Parco-Giochi" dove, se getti un seme per terra, nascono spontaneamente frutta e verdura: dove si trovano pietre preziose e minerali che, gettati nel fuoco, diventano metalli, che possono essere lavorati...

Proseguendo nella riflessione, mi sono convinto che, vivendo nella natura, guardando il Sole e la Luna, non posso fare a meno di vedere Dio come un "Papà", che ha creato, e continua a creare, ogni giorno, qualcosa di nuovo, per il gioco ed il divertimento dei suoi amati figli; in Dio, vedo un "Padre", che gioisce, vedendo i propri bambini felici; penso che sia questo l'atteggiamento profondo di Dio, nei nostri confronti!

Noi uomini, anziché divertirci, in pace, amandoci, ci facciamo la guerra, ci litighiamo, ci ammazziamo; anziché aiutarci, cerchiamo di prevalere gli uni sugli altri, ci violentiamo...

Il nostro modo di vivere, guardato con gli occhi di Dio, è veramente folle!

Dio Padre ha dovuto mandare il suo Figlio primogenito, Gesù, a spiegarci che cosa avremo dovuto fare, come avremo dovuto vivere, che idea di vita Dio aveva pensato per noi... Gli uomini hanno risposto, e continuano a rispondere, facendo guerra anche a lui, a Gesù; e l'abbiamo ucciso!

Anziché divertirci, ci facciamo del male: anziché essere felici, siamo tristi!

Non è mai troppo tardi, per capire gli errori; possiamo cominciare a cambiare da subito, oggi, e costruire la pace, giorno dopo giorno, nelle piccole scelte quotidiane, e continuando a pregare quotidianamente per la pace, come ci ha chiesto il nostro Cardinale Bagnasco, il 7 Settembre... La Santa Vergine, "Regina della Pace", ci assista, con la sua Preghiera!