IN "PARTENZA"...

RITAGLI     "VIAGGIARE" FA RIMA CON "SPERARE"!     MISSIONE AMICIZIA

Si parte, carichi di ciò che abbiamo...
Il "viaggio" catalizza i nostri "sogni", e le nostre "attese"!

L'estate ci fa venire voglia di viaggiare, di fare chilometri e chilometri, inseguendo quell'anelito dell'anima, ad andare altrove...

SR. MARTA AROSIO
("Missionarie dell’Immacolata", Luglio-Agosto 2014)

Estate: tempo particolare, che ci fa venire voglia di vacanza, di esplorazione, di scoperta! Tempo di tranquillità, per godersi la natura, per contemplare paesaggi, mai visti prima, o conoscere le bellezze dell'arte... Tempo, per ritrovare parenti e amici, e gioire della loro presenza, senza essere pressati dalle cose da fare!
Se, fino a qualche anno fa, il sogno era una vacanza "fuori porta", oggi si pensa subito a mete lontane! L'estate ci fa venire voglia di
viaggiare, di fare chilometri e chilometri, inseguendo quell'anelito dell'anima, ad andare altrove. Il viaggio, si sa, è metafora della vita, con le sue altezze da scalare, le sue rive, su cui fermarsi a meditare, la sua fatica, la sua gioia, il suo sudore, i suoi incontri, la sua bellezza da contemplare: i suoi segni da scoprire, e seguire, per raggiungere la meta... Chilometri, macinati con entusiasmo, trepidazione, speranza! Si parte, carichi di ciò che abbiamo, talvolta preoccupati di essere pronti ad ogni evenienza: di avere tutto il necessario, per affrontare ciò che, di imprevisto, potrà accadere. Spesso, si parte sicuri di avere tutto, per poi scoprire, una volta arrivati, di non avere proprio ciò che più ci sarebbe servito e, nello stesso tempo, accorgendosi di avere molte cose in più, che rimarranno nella valigia, senza essere utilizzate. Il viaggio è il "luogo", che catalizza i nostri sogni, le nostre aspettative, le nostre attese!
Certo è che, quando il viaggio finisce, ci lascia un certo senso di nostalgia, che ci permette di rileggere, con cuore grato, le esperienze fatte, scoprirvi i germi di speranza: ricordare i volti incontrati, di chi ha condiviso la strada con noi! Riportare al cuore il nostro viaggio, significa anche lasciare riemergere quelle parole che, segretamente, attendevamo, senza sapere da chi sarebbero arrivate: parole, che ci insegnano l'amore e il dono, nella loro semplicità, nella loro schiettezza, nella loro sorprendente verità...
Questo è anche il viaggio, che faremo, in questo "numero": rileggeremo i segni di speranza, di chi sa cogliere l'essenziale della vita, pur vivendo nella povertà e nel rifiuto, di chi ha ascoltato una voce, che la invitava ad essere segno di una Buona Notizia, di chi ha dedicato tempo ed energie per i più poveri, scoprendosi, in fondo, più povero di loro, di chi si batte, per assicurare che i diritti umani vengano rispettati, e siano per tutti: di chi si lascia sorprendere da quel "Gesù", che incontra sul proprio cammino... Idealisti, e realisti, allo stesso tempo, camminando per le strade del mondo, con i piedi ben ancorati a terra, ma il cuore nel Cielo, capaci di partire per un viaggio, che segue la Strada: la sola, che ci svela i veri orizzonti della vita!