"ASSEMBLEA PAN-BRASILIANA"...

RITAGLI     Un nuovo impulso "Missionario", per il "Pime", in Brasile!     MISSIONE AMICIZIA

Foto di gruppo dei Missionari del Pime, all'Assemblea Pan-Brasiliana!

SR. JANE MARCIA CARDOSOS
("Missionarie dell’Immacolata", Maggio-Giugno 2016)

Dal 25 al 29 Gennaio scorso, a Brasilia, ho potuto partecipare all'"Assemblea Pan-Brasiliana" dei Padri del "Pime": una gradita sorpresa per me e per Sr. Doralina, chiamate a rappresentare le nostre provincie del "Nord" e del "Sud" Brasile. Molti sono i motivi che hanno reso quelle giornate belle e interessanti per me:
– la possibilità di rivedere Padri che sono stati decisivi nella mia storia Vocazionale e per la mia città di
Macapà, e di incontrarne altri, conosciuti solo per sentito dire e che mai avrei pensato di conoscere personalmente;
– comprendere più da vicino i problemi e le sfide che attraversano i nostri Istituti e condividere esperienze e riflessioni sulle diverse aree della nostra Vita Missionaria;
– ascoltare le parole sagge e provocatorie del Vescovo
Claudio Hummes, responsabile dell'Evangelizzazione in Amazzonia e di P. Ferruccio Brambillasca, Superiore Generale del "Pime";
– la convivialità e il buon umore di molti Padri.
Ho gradito molto questo gesto di apertura verso di noi,
"Missionarie dell'Immacolata", che ci ha permesso di cogliere più da vicino il processo di cambiamento che interpella il "Pime" nella Chiesa del Brasile di oggi. Non siamo state escluse da nessun momento dell'"Assemblea", e siamo state testimoni di calorose discussioni, di difese appassionate, di divergenze di opinioni al momento del voto, di una certa confusione di lingue, tutto vissuto con grande senso di responsabilità e buon umore.
Pensavo che mi sarei sentita un pesce fuor d'acqua... E invece mi sono sentita a casa: grazie all'ascolto delle esperienze, alle tante riflessioni che interpellano anche noi sul nostro essere Missionarie insieme oggi in Comunità "interculturali", ai comuni interrogativi circa il nostro futuro davanti al presente che viviamo!
Certamente un'"Assemblea" come questa ha richiesto, da parte di chi l'ha pensata e organizzata, tempo, impegno e il coraggio di investire.
I frutti che si sono colti alla fine sembrano dire che la preghiera di apertura di P. Ferruccio sia stata esaudita: "Siamo qui, o Signore, riuniti nel tuo nome e desiderosi di realizzare il tuo Regno! Lo Spirito Santo, che hai inviato nei nostri cuori e che mantiene viva la tua presenza fra di noi, ci insegni ciò che dobbiamo approfondire e fin dove dobbiamo camminare, affinché, rafforzati dalla tua grazia, possiamo realizzare i tuoi disegni. Sii tu, Spirito Santo, l'ispiratore e l'animatore del nostro discernimento. Insegnaci ad ascoltare gli altri, a lasciarci illuminare dalle loro luci, a proporre e a non imporre. Donaci l'equità. Liberaci dalla cecità di chi ritiene di aver sempre ragione, dai favoritismi e da ogni giudizio sulle persone. Uniti a Te, fa' che non ci allontaniamo mai dalla verità! Amen!".
I Padri e i Fratelli hanno preso decisioni difficili e coraggiose circa la dimensione spirituale, la comunione e l'organizzazione interna che si ripercuoteranno sulla vita di tutto l'Istituto.
La voglia di cambiamento si è fatta sentire, anche se ha mostrato ancora più chiaramente la necessità di incontrarsi di più, di conoscere il lavoro Pastorale che ciascuno svolge nelle diverse realtà del Brasile. "La comunicazione crea comunione!", diceva P. Ferruccio... "Una comunicazione fatta non solo di parole, ma anche di atteggiamenti!".
Nel suo messaggio finale ha sottolineato e valorizzato anche la necessità di una collaborazione più stretta con noi, "Missionarie dell'Immacolata", nella disponibilità ad accompagnare questo processo di cambiamento... Sì, anche noi siamo chiamate a operare affinché ciò che nascerà sia a servizio della manifestazione del Regno di Dio in mezzo a noi!