"DIALOGO E FEDE"

RITAGLI    IL "CORTILE DEI GENTILI"    DOCUMENTI

«La Chiesa dovrebbe anche oggi aprire una sorta di "Cortile dei Gentili", dove gli uomini possano in una qualche maniera agganciarsi a Dio!»...

SR. GABRIELLA TRIPANI
("Missionarie dell’Immacolata", Maggio-Giugno 2011)

Abbiamo tutti dentro un "Cortile dei Gentili"...
La parola è stata rispolverata a proposito di un'iniziativa di dialogo con i non Credenti chiamata così! "Cortile dei Gentili", dallo spazio dell'Antico Tempio di Gerusalemme non riservato solo agli Israeliti, ma aperto a persone di ogni Cultura o Religione.
L'idea di uno "spazio" di incontro tra Credenti e non Credenti è di
Benedetto XVI: "Al dialogo con le Religioni, deve aggiungersi il dialogo con coloro per i quali la Religione è una cosa estranea, ma che tuttavia non vorrebbero rimanere senza Dio, ma avvicinarlo almeno come Sconosciuto!" ("21/12/2009").
Il "Cortile dei Gentili", del
"Pontificio Consiglio per la Cultura", risponde all'invito, proponendo degli Incontri su questioni Antropologiche centrali (vita e morte, bene e male, Trascendenza ed Immanenza...). Qualcuno si è spaventato! Un dialogo con Intellettuali Atei risveglia la paura del Relativismo. In realtà il Relativismo non nasce dal riflettere insieme, ma piuttosto dal non riflettere.
"Giovani, Credenti e non Credenti...", così si è rivolto il Papa ai Giovani riuniti sul Sagrato di
"Notre-Dame de Paris", il 25 Marzo, per il lancio dell'iniziativa: "Volete stare insieme, stasera, come nella vita di tutti i giorni, per dialogare a partire dai grandi interrogativi dell'esistenza umana! Sappiate trovare, nell'intimo della coscienza, in una riflessione solida e ragionata, le vie di un dialogo precursore e profondo. Avete tanto da dirvi. Non chiudete la coscienza di fronte ai problemi. Credo profondamente che l'incontro tra le realtà della Fede e della ragione permetta all'uomo di trovare se stesso!".
E il Filosofo
Jean-Luc Marion, Docente alla "Sorbona", ha detto in tale occasione: "Un dialogo è davvero razionale, quando si parla di termini che entrambe le parti comprendono pienamente, le domande centrali di oggi... Non serve concentrarsi sulla differenza di risposte a domande che non sono comuni!".
Abbiamo tutti dentro un "Cortile dei Gentili"! Uno "spazio" dove risuonano domande e si apre una ricerca. Non abbiamone paura. È luogo di incontro, da non lasciare vuoto e silenzioso!
Nel "Cortile" delle nostre "pagine", questo mese, risuonano le domande sull'impegno Politico, la Coscienza Morale, il dialogo con l'
"Islam", la Giustizia Sociale, i contatti con altre Culture... È là dove siamo, attorno alle nostre domande, che dei "Cortili dei Gentili" possono aprirsi!