RITAGLI    PAROLE DEL SANTO PADRE FRANCESCO    DOCUMENTI
AL GRUPPO DELL’ASSOCIAZIONE "OPERA DI NAZARETH",
CON IL
CARD. JEAN-LOUIS TAURAN

"Domus Sanctae Marthae"
Mercoledì, 20 agosto 2014

Papa Francesco ci ricorda che, quando uno scopre Gesù come la via, la gioia entra nella sua vita...

"Io sono la via..."

Cari amici,

vi ringrazio di questo Incontro! Ringrazio il Cardinale Tauran di avervi accompagnati, e la Signora Presidente per la sua presentazione!

Vorrei semplicemente sottolineare alcuni aspetti della vostra storia, che mi hanno colpito, e che sono importanti...

Il primo: la scoperta di Gesù, come "la Via" dell’uomo! Non "una" via, ma "la" Via... Così, ha detto Lui: «Io sono la via!» (Gv 14,6). La via, verso dove? Verso il Padre! Gesù è la via aperta davanti ad ogni uomo, per incontrare Dio, per entrare in relazione e in comunione con Lui, e così trovare veramente sé stesso! Noi troviamo pienamente noi stessi, quando diventiamo pienamente figli del nostro Padre, e questo avviene grazie a Gesù: per questo, Lui è morto sulla Croce!

E il secondo aspetto viene come conseguenza, ed è la gioia: "quando uno scopre Gesù come la via, la gioia entra nella sua vita"... Entra per sempre, ed è una gioia radicata in noi, e che nessuno può toglierci, come ha promesso il Signore (cfr. Gv 16,22)!

E questa gioia di essere Discepoli di Gesù diventa "testimonianza", "apostolato", "missionarietà"! Voi lo fate con uno stile di presenza discreta, umile e semplice – lo spirito di Nazareth – , negli ambienti in cui vivete e lavorate, in particolare nell’ambiente Universitario... Vi incoraggio in questo, e vi ringrazio per il bene che avete già fatto, con la grazia di Dio!

Mi rallegro di sapere, che cercate sempre di essere in comunione con la Chiesa locale: continuate così! E ringrazio con voi il Signore, per il cammino della vostra Comunità; anche per la recente Ordinazione Sacerdotale...

Il Signore vi benedica, e la Madonna vi protegga!

© Copyright - Libreria Editrice Vaticana