RITAGLI    MESSAGGIO DEL SANTO PADRE FRANCESCO    DOCUMENTI
AI PARTECIPANTI AL "CONVEGNO NAZIONALE" DELLA "CEI"

[ 24-26 OTTOBRE 2014, SALERNO ]

Papa Francesco ci ricorda che il Vangelo è sorgente di speranza, perché viene da Dio: perché viene da Gesù Cristo, che si è fatto solidale, con ogni nostra precarietà...

"Nella precarietà, la speranza..."

Cari giovani!

Vi saluto cordialmente, in occasione del "Convegno Nazionale", organizzato dalla "Conferenza Episcopale Italiana", a Salerno, sul Tema: "Nella precarietà, la speranza"! Lo scopo, di queste giornate di riflessione, è quello di offrire prospettive di speranza, specialmente alle giovani generazioni, in un tempo segnato da incertezze, smarrimento, e grandi cambiamenti...

Nelle Visite, compiute in Italia, così come negli incontri, con le persone, ho potuto toccare con mano la situazione di tanti giovani disoccupati, in "cassa-integrazione", o precari! Ma, questo, non è solo un problema economico: è un problema, di dignità... Dove non c’è lavoro, manca la dignità: l’esperienza, della dignità, di portare a casa il pane! E, purtroppo, in Italia, sono tantissimi i giovani, senza lavoro!

Lavorare, vuol dire poter progettare il proprio futuro: decidere, di formare una famiglia! Davvero, si ha la sensazione, che il momento, che stiamo vivendo, rappresenti "la passione dei giovani"... È forte, la "cultura dello scarto": tutto ciò, che non serve al profitto, viene scartato! Si scartano i giovani, perché senza lavoro... Ma, così, si scarta il futuro di un Popolo, perché i giovani rappresentano il futuro di un Popolo! E noi dobbiamo dire "no", a questa "cultura dello scarto"!

Questa, è la "precarietà"! Ma, poi, c’è l’altra parola: speranza... Nella precarietà, la speranza! Come fare, a non farsi rubare la speranza, nelle "sabbie mobili" della precarietà? Con la forza, del Vangelo! Il Vangelo è sorgente di speranza, perché viene da Dio: perché viene da Gesù Cristo, che si è fatto solidale, con ogni nostra precarietà!

Voi siete giovani, che appartenete alla Chiesa e, perciò, avete il dono, e la responsabilità, di mettere la forza del Vangelo, in questa situazione sociale, e culturale!

E, che cosa fa, il Vangelo? Il Vangelo genera attenzione all’altro, cultura dell’incontro, solidarietà... Così, con la forza del Vangelo, sarete testimoni di speranza, nella precarietà!

Il Signore benedica i lavori, di codesto "Convegno"... Vi chiedo, di pregare per me! Anch’io pregherò, per voi!

Dal Vaticano, 16 Ottobre 2014

FRANCESCO PP.

© Copyright - Libreria Editrice Vaticana