PICOLI GRANDI LIBRI   Charles De Foucauld
LA MIA FEDE
Città Nuova Editrice, 1974

Parte seconda
GRANDI INTUIZIONI DELLA FEDE

Come Gesú a Nazaret

17 maggio '1906, festa di san Pasquale Baylon (Diario)

Durante i sei giorni festivi, intercorsi tra il Giovedì santo e il Martedì di Pasqua, ho fatto una specie di ritiro, di cui annoto il riassunto e le risoluzioni.

Richiamo al genere di vita che costituisce la mia vocazione.  Imitazione di Gesù a Nazareth.  Adorazione dell'Ostia santa esposta: santificazione silenziosa dei popoli infedeli, portando in mezzo ad essi Gesù.

Sua adorazione, ed imitazione della sua vita nascosta.

Richiamo all'imitazione continua di Gesù nella sua vita di Nazareth.

Richiamo alla penitenza, alla vita mortificata, alla croce di Gesù a Nazareth.

Richiamo alla povertà di Gesù a Nazareth.

Richiamo all'abiezione, all'umile lavoro manuale di Gesù a Nazareth.

Richiamo alla vita ritirata, al silenzio di Gesù a Nazareth.

Richiamo all'allontanamento dal mondo e dalle cose del mondo, di Gesù a Nazareth.

Richiamo alla vita di comunione spirituale, di adorazione, di preghiera, di veglie di Gesù a Nazareth.

Richiamo allo zelo per le anime, nell'impegno di raggruppare attorno alla santa ostia, in questi paesi infedeli, una piccola famiglia che imiti la vita di Gesù a Nazareth.

Richiamo allo zelo per le anime, alla carità, alla bontà, al fare le opere buone, per tutti gli uomini, come Gesù a Nazareth.

Richiamo allo zelo per le anime, attraverso la mitezza, l'umiltà, il perdono delle ingiurie, l'accettazione mansueta dei maltrattamenti, come Gesù a Nazareth.

Richiamo allo zelo per le anime, attraverso il buon esempio, come Gesù a Nazareth.

Richiamo allo zelo per le anime, attraverso la preghiera, la penitenza, la santificazione personale, come Gesù a Nazareth.

Richiamo a lasciar vivere in me il cuore di Gesù, affinché non sia più io che vivo in me, ma il cuore di Gesù che vive in me, come viveva a Nazareth.