EMMAUS (BOGRA)   Emmaus (Bogra), 11 dicembre 2002   DIARIO

 
Caro Achille, pace e bene!

Ti devo informare della dipartita del nostro vecchietto Bonik; ogni anno aveva una crisi generale nei giorni più freddi dell'anno, e veniva ricoverato all'ospedale della missione, dove ormai era conosciuto dal dottor Rozario, cattolico, tanto più che vedeva che era seguito da me.

        Un paio di settimane fa, in una mia visita, mi aveva detto di aver avuto un leggero peggioramento, per cui lo consigliai, presente il figlio Pobittro, di fare una visita all'ospedale.  La settimana scorsa ero passato di là a salutarlo e gli chiesi se fosse stato visto dal dottore; quando ne sarà il caso, vi andrò, mi rispose.
        Sabato 7 aveva avuto un attacco di diarrea in seguito ad un pasto abbondante (siamo in zona "eid-ul-fitr"), e la domenica mattina venne ricoverato in ospedale, ma i medici dissero di riportarlo a casa perché non potevano fare nulla; spirò al pomeriggio...  
        Sabato e domenica quasi tutti i preti della diocesi di Rajshahi erano all'inaugurazione della cattedrale: molto bella... Io sono tornato lunedì mattina e al pomeriggio Snigdha mi informa del decesso; mi reco alla chiesa e trovo infatti parenti del defunto e pochi altri.
        Furono portati due "riksha-van", ma entrambi i conduttori si rifiutarono di trasportare la salma; alla fine i giovani, parenti e amici dei parenti, si decisero a portarla a spalla.  Non erano in tanti e vedevo che avevano qualche difficoltà a dare il cambio: ad un certo punto mi decisi anch'io a fare il portatore.
        Alla fossa furono dette poche preghiere: i battisti non credono di poter giovare al morto e quindi le preghiere sono dette più in vista della consolazione di chi rimane. Ma diedero la chance anche a me di fare una preghiera...
 
        Questa settimana sono presenti ad Emmaus i 2 diaconi di Dinajpur, che verranno ordinati il 30 dicembre a Mariampur; sono infatti entrambi di quella missione: Michael Tigga e Lazarus Soren.
        Un giovane di Rohanpur, Anton Murmu, verrà invece ordinato nella nuova cattedrale verso la fine di gennaio.
         Ormai il numero dei giovani nell'ostello di Emmaus è stabilito: 8, e la loro corsa è iniziata; speriamo che produca qualche frutto; io ne sono fiducioso...
       

 Buon Natale a te a tutti i "genovesi"!   
 Tuo in Cristo, P. Carlo