ESERCIZI DI SCRITTURA   Il figlio preferito   DIARIO

Una volta domandarono ad una madre
quale era il suo figlio preferito, quello che lei più amava.

Ed ella, lasciando intravedere un sorriso, rispose:
"Niente è più volubile di un cuore di madre…".

E, come madre, rispose:
"Il figlio prediletto, quello al quale mi dedico corpo ed anima,
è mio figlio malato, fino a che non guarisca;
quello che partì, fino a che non ritorni;
quello che è stanco, fino a che riposi bene;
quello che ha fame, fino a che mangi a sufficienza;
quello che ha sete, fino a che beva;
quello che sta studiando, fino a che impari bene;
quello che è nudo, fino a che si vesta;
quello che non lavora, fino a che si impieghi;
quello che è fidanzato, fino a che non si sposi;
quello che si sposa, fino a che viva felice con sua moglie;
quello che è padre, fino a che non allevi i suoi bimbi;
quello che promise, fino a che mantenga;
quello che deve dare, fino a che paghi tutto;
quello che piange, fino a che si acquieti."

E con un aspetto ben differente a quel sorriso, terminò:
"Quello che andò via, fino a che non lo ritrovo!".