lettera precedente    Assis (Brasile), 4 Luglio 2004    IL MIO ROTORNO AD ASSIS

Achille carissimo,
ti ringrazio per avermi fatto partecipe del tuo dolore per il ritorno "a casa" della tua cara mamma. Dal cielo adesso ti protegge e ti assiste, anche per ringraziarti per tutto quello che hai fatto con tanto amore per lei. Oggi la ricordo al Signore nella Messa, e ti ricordo in modo davvero particolare.

Ti scrivo da Assis, nella parrocchia dove sono stato tanti anni fa, appena arrivato in Brasile, ma sempre è vivo nel mio ricordo il breve periodo passato con voi a Genova. Sono stato proprio bene, mi sono rimesso ed ora posso lavorare fin quando Dio lo permetterà. Mando un abbraccio a tutti gli amici di lì, ai padri, alle famiglie che vi frequentano e, in modo particolare, non posso dimenticare la Elena e la sua famiglia querida.
Ciao e grazie!

P. Giorgio Pecorari