ESERCIZI DI SCRITTURA    La leggenda dell'Amore!    DIARIO

C'era una volta l'Amore...
L'Amore abitava in una casa pavimentata di stelle
e adornata di sole.

Un giorno l'Amore pens˛ ad una cosa pi¨ bella.
Che strana idea quella dell'Amore!
E fece la terra, e sulla terra, ecco fece la carne,
e nella carne ispir˛ la vita,
e nella vita impresse l'immagine della sua somiglianza.
E la chiam˛: uomo!

E dentro l'uomo costruý la sua casa:
piccola, ma palpabile, inquieta, insoddisfatta,
come l'Amore.

E l'Amore and˛ ad abitare nel cuore dell'uomo
e ci entr˛ tutto lÓ dentro,
perchŔ il cuore dell'uomo Ŕ fatto di infinito.

Ma un giorno... l'uomo ebbe invidia dell'amore.
Voleva impossessarsi della casa dell'Amore,
la voleva solo per sÚ, voleva per sÚ la felicitÓ dell'Amore,
come se l'Amore potesse vivere da solo.
E l'Amore fu scacciato dal cuore dell'uomo.

L'uomo allora cominci˛ a riempire il suo cuore,
lo riempý di tutte le ricchezze della terra,
ma era ancora vuoto.
L'uomo triste si procur˛ il cibo col sudore della fronte,
ma era sempre affamato
e restava col cuore terribilmente vuoto.

Un giorno l'uomo... decise di condividere il suo amore
con le creature della terra.

L'Amore venne a saperlo...
Si rivestý di carne,
e venne anche lui a ricevere il cuore dell'uomo.
Ma l'uomo riconobbe l'Amore e lo inchiod˛ sulla croce.
E continu˛ a sudare per procurarsi il cibo.

L'Amore allora ebbe un idea:
si travestý di cibo, si travestý di pane e attese silenzioso.
Quando l'uomo affamato lo mangi˛,
l'Amore ritorn˛ nella sua casa, nel cuore dell'uomo.

E il cuore dell'uomo fu riempito di vita,
perchŔ la vita Ŕů
AMORE!