lettera precedente

"Qualcosa sta aprendo il Brasile alla Missione!"

lettera seguente

.

Ibiporį, 23 Maggio 2006

.
Carissimi P. Luciano e Elena, e amici vari di Genova,
volevo comunicarvi che stamattina mi sono arrivate le 4 croci che mi avete spedito: sono splendide... , non ho parole e non so come ringraziarti P. Luciano.
Quello che posso fare certamente č ricordarvi davanti al Signore e augurarvi che il lavoro che fate possa portare molto frutto.
Nella mia parrocchia ho passato una buona settimana intensa, Pime compreso, e sono riuscito a cominciare a creare il gruppo dei chierichetti (ce n'erano solo due, ora sono 6 ma ne manca ancora qualcuno). Oltre che il servizio all'altare, quel che si vuole fare č anche il dare una formazione a questo "ministero" di servizio all'altare, con spiegazioni varie e fare un cammino... , e chissą che non nasca poi qualche vocazione. P. Facci, il nuovo animatore, fa una volta al mese un incontro con i chierichetti delle varie parrocchie "pimine" e non... , proprio per appassionare i ragazzi alla missione e poi li affidiamo al Signore...
Di bello quest'anno abbiamo due diaconi del Pime brasiliani che diventano sacerdoti, ma anche un diocesano di Florianopolis, la diocesi di "Dom Giuseppe Negri", che parte per alcuni anni come "Fidei Donum" per la Guinea Bissau, a collaborare con il nostro Vescovo Brasiliano, "pimino", Dom Zilli.
Qualcosa sta aprendo il Brasile alla missione... , dobbiamo lavorarci sodo per creare questo spirito missionario, e soprattutto "Ad Gentes".
Per il resto stiamo abbastanza bene e io sto bene, contento di essere qui.
Una preghiera e grazie!
.

Pe. Mauro Maculan