MISSIONE AMICIZIA   DAL CAMERUN, P. GIUSEPPE PARIETTI   DIARIO

Grazie da tutti noi!

P. Giuseppe, insieme a P. Danilo Fenaroli, missionari in Camerun!

Messa al villaggio: P. Giuseppe, con P. Giovanni Belloni, ospite!

Con il pozzo appena costruito, finalmente si trova un'acqua sana!

Una classe della nuova scuola: tutti in posa per la foto!

S. NATALE 2005

Gentilissimi,
Amici e Amiche che avete fatto un'adozione alla scuola di Petté, eccomi all'appuntamento di Natale per darvi qualche notizia e per ringraziarvi.
Quest'anno abbiamo potuto realizzare delle casette per i quattro maestri che vengono da altri villaggi.
In maggio si è potuto scavare il pozzo profondo e piazzare una pompa a piede. I bambini della scuola ora possono innaffiare gli alberi che stanno crescendo. Il responsabile catechista, che abita sul posto, ha potuto fare un giardinetto per alberi da frutta e legumi. Anche i vicini del quartiere che contribuiscono per le riparazioni della pompa vengono a servirsi secondo i loro bisogni.
Desideravamo fissare una rete tutto intorno al nostro terreno ma le lungaggini burocratiche per ora ce lo impediscono.
Ai primi di settembre è iniziato il nuovo anno scolastico con un nuovo direttore più cinque maestri, perchè ormai il ciclo di sei anni delle elementari è completato.
In totale gli alunni sono 200.
Abbiamo acquistato altri libri, e fatto degli armadi per conservarli, e preso in carico le spese ordinarie della scuola. Lo stato quest'anno ha ancora diminuito i sussidi alle scuole private, per cui il salario di due maestri è a nostro carico, più i bambini bisognosi che non sono in grado di pagare tutta o in parte l'iscrizione.
Per Natale faremo un dono ad ogni alunno: quaderni, biro, ecc..., e anche un contributo straordinario ad ogni maestro per il buon lavoro che stanno facendo.
Tutto questo siete voi che lo fate, a distanza, e vi assicuro che i bambini, i loro genitori e i maestri ve ne sono riconoscenti.
Personalmente vi porgo i più sinceri auguri di Buon Natale: che Gesù diventato bambino indifeso porti la pace e la gioia ad ognuno di voi e ai vostri familiari e ci faccia riconoscere tutti fratelli.
Grazie di nuovo.

P. Giuseppe Parietti