ESERCIZI DI SCRITTURA    UNITI PER LA PACE NEL MONDO...    DIARIO

Ogni volta che la guerra si porta via una vita umana è una sconfitta,
per tutti, perché ha perso l'umanità, perché si è persa umanità.

Il rispetto per i morti, per il dolore dei loro congiunti
può e deve provocare una riflessione di tutti, anziché la polemica di alcuni.

Dobbiamo tutti prendere atto che si è al di fuori della ragione,
ogni volta che i rapporti tra esseri umani si esercitano con la forza,
con le armi, con l'uccisione.

L'umanità potrà avere un futuro solo se verrà messa al bando la guerra, se la guerra diventerà un tabù, schifoso e rivoltante
per la coscienza e per la ragione.

Ancora una volta dobbiamo dire, con infinita tristezza,
"basta guerre, basta morti, basta vittime".

Gino Strada
12-11-2003
(Inoltrando questo breve scritto partecipo alla giornata nazionale 
di
lutto per gli italiani morti in Iraq. 
Anzi lo estendo per tutti i morti
di ogni nazione e di ogni guerra...)