ESERCIZI DI SCRITTURA  CENTRO PSICO-PEDAGOGICO INTERDISCIPLINARE  DIARIO

È un gruppo di professionisti (psicologi, pedagogisti, neuropsichiatri, psicomotricisti, logopedisti, insegnanti, legali, sessuologi), operativo dal 1 settembre 2002, che in modo coordinato e interdisciplinare, affronta tutti i problemi all'origine dei disturbi evolutivi e di apprendimento, formulando ipotesi risolutive per la loro rimozione e il conseguente raggiungimento degli obiettivi scolastici e affettivi.

L'ASSOCIAZIONE "PORTAPERTA"
ha lo scopo di promuovere attività di carattere culturale, diagnosi cura, sostegno, formazione psicopedagogici e socio assistenziali al fine di favorire e sensibilizzare al rispetto dei diritti umani, ovunque essi siano negati, senza alcuna distinzione e di genere sessuale, cultura, religione, credo politico, e condizioni socio-economiche... È scopo di speciale attenzione dell'associazione la promozione, la diagnosi, la cura, il sostegno e la formazione psicopedagogici e socio assistyenziali  delle persone in condizione di disabilità, malattia e bisogno socio economico. L'associazione si propone inoltre di intraprendere rapporti con associazioni, categorie e centri che perseguano finalità che coincidono, anche nel medesimo modo volontaristico e anche parzialmente, con gli scopi dell'associazione stessa. Lássociazione ha carattere di volontario e non ha scopi di lucro.
Tutte le persone in età evolutiva e adulta possono rivolgersi a Portaperta, che offre anche la consulenza agli educatori che agiscono in ambito scolastico, familiare o privato.

LA COLLANA "QUADERNI DI PORTAPERTA"
Questo primo libro costituisce il quaderno n. 1 della Collana "Quaderni di Portaperta".
Il contenuto dei quaderni di prossima pubblicazione, come il presente, esprimono il desiderio e lo sforzo dell'"Associazione Portaperta - ONLUS" di dare testimonianza e di diffondere valori e idee di coerente attenzione alla persona. 
La Collana, infatti, come
"QUADERNI DI PORTAPERTA" IN PREPARAZIONE
Sia fatta la Tua volontà (riflessioni sulla malattia)
Dalla Dichiarazione dei diritti del fanciullo al gioco del mondo (rassegna di legislazione minorile e riferimenti psicopedagogici)
Apostoli ignorati (medaglioni storici di missionari laici)

Questo piccolo libro, che inaugura la collana dei "Quaderni di Portaperta", è il punto d'incontro fra il racconto di alcune storie di vita e una raccolta di suggestioni e orientamenti psicopedagogici. Si potrebbe forse definire un romanzo pedagogico: è certamente la narrazione di progetti di vita in cui, a dispetto delle circostanze e di alcune conclusioni, il filo conduttore è la speranza: Virtù teologale (che fa conoscere Dio), virtù propedeutica alla virtù della Fede e alla virtù della Carità (manifestazione di servizio e amore al prossimo come manifestazione e strumento dell'amore di Dio).
La speranza, che è la ragione di vita e la motivazione all'educazione, perché è segno di fiducia nella persona, nel nuovo e nel cambiamento, nella possibilità e nella ragionevolezza del meglio: il sole; la terra natia, lontana di !caro; il "sole" di ogni uomo e che ogni uomo cerca nella propria vita.
In questo libro il racconto mitologico si confonde e si trasforma, in particolare in qualche storia, in modo più esplicito, in vita vera.
È la ricerca della felicità agognata da parte di ogni uomo e non raggiungibile in questo mondo?
Vite non raccontate tutte interamente perché la custodia gelosa di intimità profonde non sempre lo consente; vite che ancora continuano, alcune accompagnate da intensa e ininterrotta sofferenza, che scrive e scriverà ulteriori pagine di speranza, anche se sconcertante, difficile a intuirsi, faticosa.