RITAGLI  Il Papa e i bambini: dialogo in piazza   DOCUMENTI

Canti, musica e volti celebri. Il saluto del cardinale Ruini.
Poi Benedetto XVI risponderà alle domande dei piccoli partecipanti.
Infine l’adorazione e la benedizione eucaristica.
Attese oggi centomila persone in Vaticano: sarà un incontro di gioia e di preghiera.

Papa Benedetto: sorridendo ci insegna la fede...

Da Roma, Mimmo Muolo
("Avvenire", 15/10/’05)

Il Papa catechista dei bambini della prima comunione. Le testimonianze di personaggi famosi che ricorderanno il giorno in cui per la prima volta si sono accostati all'Eucaristia. E la carica di entusiasmo che solo 100 mila piccoli provenienti da tutto il Lazio e anche da numerose diocesi italiane possono assicurare.
Questi gli ingredienti principali della festa che oggi pomeriggio (diretta tivù su Sat2000 e Raiuno a partire dalle 17,15) ricreerà per qualche ora in piazza San Pietro il clima festoso del Giubileo dei Bambini, celebrato proprio all'inizio dell'Anno Santo del 2000.
Anche questa volta il momento di festa e di catechesi coincide con un Anno, quello eucaristico, giunto ormai alla sua conclusione e del quale l'Incontro con il Papa, intitolato L'Eucaristia è la nostra festa, costituisce in un certo senso il suggello, insieme con il Sinodo attualmente in corso.
Così lo ha voluto Benedetto XVI, che rivolse il suo invito ai bambini della prima comunione durante l'Angelus del 12 giugno scorso, affidando poi l'organizzazione dell'Incontro al Vicariato di Roma e alla Congregazione per il clero. La risposta ha superato ogni aspettativa, tanto da far diventare l'Incontro stesso un evento dai grandi numeri.
Ieri, in piazza San Pietro, si è lavorato tutto il giorno per preparare l'accoglienza (negli aspetti logistici è impegnata attivamente anche la Protezione civile). Ai lati del palco papale, sono state montate due tribunette coperte dalle quali si esibiranno gli artisti. Tutta la piazza è già divisa in settori transennati, mentre gli operai si affaccendavano per posizionare le sedie e provare i maxischermi.
I bambini, accompagnati da genitori, catechisti e sacerdoti, arriveranno intorno alle 15 e prenderanno posto nei settori loro assegnati. Quindi, intorno alle 17, comincerà l'animazione vera e propria, in attesa dell'arrivo del Pontefice. Interverranno cantanti come Amii Stewart e Paolo Meneguzzi, ma anche le corali di alcune parrocchie romane dirette da monsignor Marco Frisina. Quindi l'attore Lino Banfi racconterà il giorno della sua prima comunione. Infine verranno ricordati i fanciulli che vivono la partecipazione alla Messa in situazioni difficili. Particolarmente toccante la lettera inviata al Papa da un piccolo distrofico, insieme con la poesia composta appositamente il giorno in cui per la prima volta ha ricevuto Gesù Eucaristia.
L'arrivo del Papa è previsto per le 18. Il Pontefice sarà accolto dal saluto del cardinale vicario Camillo Ruini e di un bambino. E subito dopo verrà proclamata la Parola di Dio. Prima lettura, tratta dalla Lettera ai Corinzi, sull'istituzione della celebrazione eucaristica; salmo responsoriale sul quale tutti i bambini saranno invitati a fare una semplice coreografia; e la pagina del Vangelo di Luca, in cui si narra la moltiplicazione dei pani e dei pesci. Quindi, proprio a partire da queste letture, prenderà il via il dialogo fra i bambini e il Santo Padre, il quale risponderà alle sei o sette domande che gli verranno poste dai piccoli.
Al termine della catechesi dialogata (un modello che Benedetto XVI ha recentemente riproposto anche nel Compendio del Catechismo della Chiesa cattolica) la grande assemblea accoglierà in preghiera l'ostensorio con l'Eucaristia che verrà posto sull'altare. Il Papa si inginocchierà, mentre alcuni piccoli eleveranno le loro preghiere a Gesù alle quali tutti i presenti risponderanno con un ritornello cantato. Poi i 100 mila partecipanti verranno invitati a restare per qualche minuto in assoluto silenzio e ad inginocchiarsi in segno di adorazione. Sarà il momento culminante della giornata. E i bambini si sono specificamente preparati per questo, insieme con i propri catechisti. Infine il Papa intonerà il Padre Nostro e impartirà la benedizione eucaristica. Quindi, dopo la reposizione dell'ostia consacrata, Benedetto XVI lascerà la Piazza, mentre i presenti intoneranno il canto Resta qui con noi.
«La grande partecipazione che ha coinvolto non solo i bambini, ma anche le loro famiglie - sottolinea monsignor Mauro Parmeggiani, segretario generale del Vicariato e uno dei principali organizzatori dell'Incontro - dimostra quanto il momento della prima comunione sia sentito nelle parrocchie. Questo Incontro con il Papa è un'occasione propizia per ribadire il ruolo essenziale che il Sacramento eucaristico riveste nella formazione e nella crescita spirituale di tutti i fanciulli».