MISSIONE AMICIZIA  Casa Gerosa Bassano del Grappa 31 Maggio 2002  DIARIO

CIAO, SR. SILVIA...

SUOR SILVIA, NON TI DIMENTICHEREMO!

Suor Silvia Gallina, "Missionaria di Maria Bambina", ci ha lasciati. Senza clamore. Fino all'ultimo "canzonando il mondo" come faceva lei; fino all'ultimo pensando al Bangladesh, e sperando di poterci tornare:
"Non apena i me mete un poco aposto".
Ripeteva spesso.

Daniele

We acknowledge with profound shock and deep sorrow that Mother SILVIA, 
died on the 31st of May at 8:00 am (Italian Time) in Italy.
We mourn her sudden demise and pray to the Almighty God for her departed soul.
We express our deepest sympathy and solidarity 
to her bereaved family and congregation.
The Dinajpur and Rajshahi Dioceses have been blessed
by the works and prayers of Mother Silvia. All the people of Dinajpur will remember and pray
for her with gratitude and love.

Fr. L'Imperio and all the people of Dinajpur Diocese.
Dinajpur, Bangladesh
.

SR. SILVIA GALLINA, MISSIONARIA IN BANGLADESH!

Suor Silvia con i bambini della Missione di Kellabari
e il Vescovo di Dinajpur...

Carissimi,

vi mando questo messaggio perché anche voi avete conosciuto suor Silvia. E' stato un grande dolore per tutti.
Solo pochi giorni fa,l'avevamo salutata a Dacca, in partenza per l'Italia,perche' gravemente ammalata, dopo quasi 50 anni di Bangladesh. 

E' stato un saluto pieno di mestizia, ma anche di tanta fiducia nel Signore: "quel che Dio vuole" ripeteva. Tutti speravamo, come anche lei desiderava,che potesse rimanere qui fino alla fine,tra la sua gente. 

Il suo spirito era sempre quello di sempre, allegro e scanzonato, nonostante la malattia: ha proprio vissuto la missione in allegria,
e sempre piena di fiducia nel Signore e anche nelle persone.
Erano famose le sue risate sonore, nonostante tutte le difficoltà della vita missionaria.
Ecco un'altra persona che ha vissuto la Missione con fede e poesia.
Quanto ha fatto per i malati e i poveri ! Le parole "troppo" o "impossibile"
non esistevano per lei.
 
La raccomandiamo al Signore, ringraziandolo con tutto il cuore
del grande dono che e' stata per tutti noi.

P. Quirico Martinelli