ESERCIZI DI SCRITTURA    IL PENNELLO    PREGHIERE

SAN MASSIMILIANO KOLBE (1894-1941).

Immaginiamo di essere un pennello nella mano di un pittore infinitamente perfetto.
Che cosa deve essere il pennello perché il quadro riesca il più perfetto possibile?
Deve lasciarsi dirigere nel modo più perfetto.
Un pennello potrebbe ancora vantare delle pretese di miglioramento
da parte di un pittore terreno, limitato, fallibile.
Ma quando Dio, la Sapienza Eterna, si serve di noi quali strumenti,
allora faremo il massimo, nel modo più perfetto,
purché ci lasciamo guidare in modo perfettissimo e totale.
Con l’atto di consacrazione noi ci siamo offerti all’Immacolata in proprietà assoluta.
Senza dubbio Ella è lo strumento più perfetto nelle mani di Dio,
mentre noi, da parte nostra, dobbiamo essere degli strumenti
nelle Sue mani immacolate.
Quando perciò debelleremo nel modo più rapido e più perfetto
il male del mondo intero?
Ciò avverrà allorché ci lasceremo guidare da Lei nella maniera più perfetta.
È questo il problema più importante ed unico.

( SAN MASSIMILIANO KOLBE )