PICCOLI GRANDI LIBRI  Andrewes - Newman  PREGHIERE
HO PENSATO A TE, SIGNORE
Preghiamo
con John Henry Newman
Traduzione di Clarissa Demarcus e Angelo Colacrai

      Presentazione      
PRIMO GIORNO SECONDO GIORNO TERZO GIORNO QUARTO GIORNO QUINTO GIORNO SESTO GIORNO SETTIMO GIORNO
Creatore della luce
Risuscitaci a novità di vita
Signore misericordioso e gentile
Ricorda di che sono fatto
Per amore del tuo nome
Non dimentico i miei peccati
Signore, non mi sgridare
Abbi misericordia di me, o Dio
Alzerò le mie mani
Credo, Signore, in te
Aiuta la mia incredulità
Speranza di tutta la terra
Signore dei morti e dei vivi
Signore della messe
Signore dei signori
Tu che stabilisci ogni autorità
Dio nostro e dei nostri figli
Unica è la tua compassione
Mi affido a te
In alto i cuori
Te che le stelle inneggiano
Benedetto sii tu, Signore
Confesserò i miei peccati
Pietà di me, figlio di Davide
Allontana da me il male
Concedimi, o Dio
Credo in Dio
Dio creatore, ascoltaci
Dio salvatore, ascoltaci
Dio amore, ascoltaci
Dio di misericordia, ascoltaci
Benedirò il Signore

 

 

 

 

All'aurora ti cerco
Sii misericordioso verso di me
Cerco il tuo volto
Ascolta, Signore, e abbi pietà
Ricordati, Signore
Perfeziona in me i tuoi doni
Guida i nostri passi
Credo
Signore, concedi benedizioni
Tu, Signore, sii lodato in Sion
L'anima mia loda te, Signore
Gloria a te, Signore

 

 

 

 

Ho pensato a te, Signore
Signore, sei tu nostro padre
Per amore del tuo nome
Concedimi il pentimento
Signore salvami
Difendimi, o Dio
Concedimi, o Dio
Credo la santa Trinità
Eccellente è la tua bontà
Apri la tua mano
Ricordati d'ogni cristiano
Concedi a tutti pace profonda
Nell'immensa tua compassione
Di tutto il tuo popolo ricordati
Concedi pace e amore
Il tuo splendore brilli su noi
Lode a te di eternità in eternità


 

Benedetto sii tu, Signore
Convertici, Signore, a te
Porgimi l'orecchio e ascolta Fammi grazia, Signore
Credo che egli c'è
Signore della pace
Con Maria tua madre
Per la grazia del Signore Gesù
Cristo
Signore, mio Signore
Cosa renderò al Signore?

 

 

 

 

Fin dal mattino a te la mia preghiera
Sii benedetto per il seme che dà vita
T'ho resistito, Signore
Hai risollevato la mia vita Guardami, Signore
Volgiti a me, Dio
Per la tua grazia, o Dio
O Cristo, santificami
Credo che tu m'hai creato
Prego per tutti i fratelli in Cristo
Sia benedetto il tuo nome
Tu sei degno, o Signore

 

 

 

 

Signore, sii benigno con noi
Elevo a te il mio volto
Sei il Dio dei penitenti
Gesù maestro, abbi misericordia
Signore, perdono
Signore, facci dono
Credo in te, Padre Figlio Spirito
Santo
Re del cielo
A Dio sia gloria
Benedetto, lodato, celebrato Tu solo sei il Santo
Dio sarà il nostro Dio, alleluia

 

 

 

TERZO GIORNO

Dio disse: «Le acque che sono sotto il cielo
si raccolgano in un sol luogo e appaia l'asciutto. . .»
E Dio disse: «La terra produca germogli, erbe che producano semi e alberi da frutto,
che facciano sulla terra frutto con il seme, ciascuno secondo la sua specie ».
E così avvenne... E fu sera e fu mattina: terzo giorno.
(Gn 1,9-13)

ALL'AURORA TI CERCO

O Dio, tu sei il mio Dio,
all'aurora ti cerco,
Benedetto sii tu, Signore,
che raccogliesti le acque nel mare,
portasti alla luce la terra
e facesti germogliare
l'erba e gli alberi da frutta,
Ci sono le profondità
e il mare accatastati,
laghi, fiumi, sorgenti;
terra, continenti e isole;
montagne, colline e vallate;
campi coltivati, prati, radure,
verdi pascoli, grano e fieno;
erbe e fiori
per cibo, per il gusto o per medicina;
piante creative
di vino, d'olio e spezie, e alberi da legna;
e ricchezze nel sottosuolo,
pietre, metalli, minerali, carbone,
magma lavico e fuoco, e fumo di vapore,
 

 

SII MISERICORDIOSO VERSO DI ME

Chi può comprendere i propri errori?
Purificami dai miei segreti.
Trattieni il tuo servo
da peccati di presunzione,
che non mi dominino.
Per amore del tuo nome,
sii misericordioso verso di me,
poiché grande è la mia colpa.

Le mie iniquità fanno tale presa su di me
che non sono più capace neppure
di guardare alto,
sì, sono più numerose
dei capelli del mio capo,
e il mio cuore m'abbandona.
Compiaciti, Signore,
di liberarmi da me stesso.
Affrettati, Signore, dammi una mano.

Magnifica la tua misericordia
con uno come me,
tu che salvi chi confida in te.
Dissi: Signore, misericordia di me,
guariscimi dentro,
dato che ho peccato contro di te,
ho fallito e sono confuso
ma ora intendo allontanarmi
dalla cattiva strada;
mi indirizzo al cuore,
e con tutto il cuore mi rivolgo a te.

 


CERCO IL TUO VOLTO

Cerco il tuo volto,
e ti supplico:
ho peccato, sono stato cattivo;
non ho agito rettamente.
Ora conosco però la piaga del mio cuore.
Tu guarda, Signore, a te ora mi rivolgo
con tutto me stesso.
Signore, dalla tua dimora
e dal tuo regno glorioso nel cielo
ascolta preghiere
e suppliche del tuo servo.

Sii propizio verso il tu
sii misericordioso con me,
primo fra i peccatori.
Padre, ho peccato contro il cielo
e contro di te,
e non sono più degno
d'essere considerato tuo figlio;
fammi un tuo dipendente,
uno fra tanti o l'ultimo di tutti.
Che vantaggio avresti dalla mia morte
o se io cadessi nell'abisso?
La polvere ti renderà forse grazie?
O dichiarerà la verità della tua esistenza?
 

 

ASCOLTA, SIGNORE, E ABBI PIETÀ

Ascolta, Signore, e abbi pietà di me;
sii tu il mio braccio destro,
trasforma la mia pesantezza
in gioiosa leggerezza,
il mio sognare
in sollecitudine per il prossimo,
le cadute
in disinquinamento del mio io,
lo scandalo in indignazione,
i miei errori in timore devoto,
la mia trasgressione
in un desiderio veemente di legalità,
la mia mancanza di rettitudine
in severità verso me stesso,
la mia corruzione
in vendetta del bene.

 


RICORDATI, SIGNORE

Osanna nell' alto dei cieli.
Ricordati di me, Signore,
con lo stesso riguardo riservato
al tuo popolo.

Visitami da Salvatore;
che io possa godere della felicità
della tua scelta,
e rallegrarmi nella letizia
di tutto il tuo popolo,
e renderti grazie insieme alla tua eredità.

C'è gloria che deve ancora rivelarsi;
quando verrai da giudice
alcuni vedranno il tuo volto in festa
e saranno messi alla tua destra,
e udranno quelle graditissime parole
di benvenuto:
«Venite, miei benedetti ».
Questi saranno portati in alto
fin sulle nuvole
per incontrarti come loro Signore;
e irromperanno nella felicità,
si rallegreranno nel vederti
e resteranno sempre con te.
Questi, e solamente questi, sono i benedetti
fra le creature umane.

A me, minuto e dimesso, garantisci un posto
ai piedi dei santi;
del più piccolo fra loro;
o del discepolo che tu ami.
E perché questo accada,
fa' ch'io trovi grazia ai tuoi occhi (Eb 12,28),
la grazia di servirti in modo accetto
con riverenza e sacro timore.

 


PERFEZIONA IN ME I TUOI DONI

Perfeziona in me i tuoi doni
di fede,
aiutando la mia incredulità,
di speranza,
stabilizzando la mia attesa vacillante, d'amore,
riaccendendo il lucignolo già fumigante.

Diffondi il tuo amore nel mio cuore,
che io possa amare te,
il mio amico in te,
il mio nemico per te.

Tu che innalzi a te l'umile,
anche a me fa' la grazia
d'avere la mentalità di umile.

Tu che mai deludi chi ti teme,
tu, mio timore e mia speranza,
fammi temere una cosa soltanto:
di temere qualsiasi cosa più di te.

Come vorrei che gli altri facessero a me
così io possa fare a loro;
di non coltivare pensieri
oltre quel che devo pensare,
ma di pensare con sobrietà.

 

 

GUIDA I NOSTRI PASSI

Risplendi su chi si trova all' oscuro di tutto
o all' ombra della morte;
guida i nostri passi sulla via della pace,
sicché possiamo avere le stesse attenzioni
l'un con l'altro,
per condividere giustamente ogni cosa,
per camminare rettamente,
per costruire insieme,
e d'accordo, con un'unica voce,
per glorificare Dio;
e se fosse meglio diversamente,
per camminare nella stessa regola
fin dove dobbiamo arrivare,
con ordine,
decenza e stabilità.

 


CREDO

Divinità, paternità, potenza,
provvidenza;
salvezza, unzione, adozione,
signoria;
concepimento, nascita, passione,
croce, morte, sepoltura,
discesa agli inferi, risurrezione,
ascensione al cielo,
alla destra del Padre,
ritorno e giudizio.

Soffio spirituale e santità,
chiamata dall'universale,
santificazione nell'universale,
nella comunione di santi
e di cose sante,
risurrezione, vita eterna.

 


SIGNORE, CONCEDI BENEDIZIONI

Osanna sulla terra.
Ricorda, Signore,
di coronare l'anno della tua bontà;
poiché gli occhi di tutti sono rivolti a te,
e tu dài loro cibo a tempo opportuno.

Apri la mano,
e ricolmi di pienezza le creature.

A noi, Signore,
concedi benedizioni di piogge dal cielo
e rugiada dall' alto,
benedizioni di sorgenti
dalle profondità della terra,
corse diurne del sole,
congiunzioni di lune,
sommità dei monti orientali
e di colline perpetue,
pienezza della terra e dei suoi prodotti,
buone stagioni, bel tempo,
raccolti pieni, frutti abbondanti,
salute del corpo, ore tranquille,
un governo capace,
leggi favorevoli a tutti,
consigli saggi, giudizi equi,
obbedienza leale, giustizia giusta,
rendimento sul lavoro,
fertilità delle donne,
un sereno allattamento,
felicità nella prole,
una corretta alimentazione,
una solida formazione,
che i nostri figli possano crescere come querce,
le nostre figlie
come colonne di chiese gotiche,
che i nostri silos siano traboccanti
e fornite le nostre dispense
d'ogni tipo di scorta,
che non ci sia corruzione
nelle nostre città,
che niente ci porti in prigione
e non ci siano spari né lamenti
nelle nostre strade.

 


TU, SIGNORE, SII LODATO IN SION

Tu, Signore, sii lodato in Sion,
il voto a te sia adempiuto
ovunque.
Degno tu sei, Signore nostro Dio,
unico santo,
di ricevere gloria, onore e potenza.
Tu che ascolti la preghiera,
a te accorrerà ogni vivente,
e anch'io.

Se i miei errori han la meglio contro di me,
tu sii misericordioso,
che io possa venire a ringraziarti
in coro con tutte le tue creature
e benedirti insieme con i tuoi santi.
Signore, apri le mie labbra,
e la mia bocca proclamerà la tua lode.

 

 

L'ANIMA MIA LODA TE, SIGNORE

L'anima mia loda te, Signore,
per la bontà che hai concesso
all' intera creazione,
all' intera umanità;
per le tue grazie a me,
anima, corpo e proprietà,
doni di grazia, di natura e fortuna;
per i benefici ricevuti,
per tutti i successi, d'adesso e di prima,
per ogni buona azione compiuta;
per la salute, reputazione, esperienza,
sicurezza, condizione serena, quiete.
Non m'hai reciso come una tela,
non m'hai sottratto né giorni né notti.

M'hai concesso polmoni
e respiro finora,
dall' infanzia alla giovinezza,
e fino a oggi.
Ci tieni in vita,
e i nostri piedi non temono inciampi;
mi salvi da pericoli, malattie,
povertà, legami asserventi,
pubblico ludibrio, cattive occasioni;
mi preservi dal morire in peccato,
attendendo la mia conversione piena,
permettendomi di rientrare in me,
la memoria della mia fine,
vergogna, orrore, lamento,
per le mie colpe d'un tempo;
più piena e più ampia,
più ampia e più piena,
mio Signore,
la buona speranza della loro remissione,
per la penitenza e le sue opere
di riparazione,
con il potere delle chiavi tre volte sante
della tua Chiesa.
Confesso e rendo grazie a te,
ti benedico e ti lodo,
come si deve, ogni giorno.
Prego con tutta l'anima,
e con tutta la mente.

 


GLORIA A TE, SIGNORE

Gloria a te, Signore;
gloria a te e gloria al tuo nome
tutto santo,
per tutte le divine perfezioni;
per la tua imperscrutabile
e imprevedibile bontà,
per la tua pietà verso i peccatori
e le persone indegne,
e verso me,
dei peccatori di gran lunga il più indegno. Sì, Signore,
per questo, e per tutto il resto,
gloria a te,
lode, benedizione e ringraziamenti,
in voce singola
e in concerto di angeli e di creature,
con tutti i tuoi santi e sante in paradiso, con tutti i viventi in cielo e sulla terra,
e da me, ai loro piedi,
indegno e misero peccatore,
tua piccola creatura,
adesso, oggi, in quest' istante
e ogni giorno fino al mio ultimo respiro,
fino alla fine del mondo,
di generazione in generazione.