PICCOLI GRANDI LIBRI  Andrewes - Newman  PREGHIERE
HO PENSATO A TE, SIGNORE
Preghiamo
con John Henry Newman
Traduzione di Clarissa Demarcus e Angelo Colacrai

      Presentazione      
PRIMO GIORNO SECONDO GIORNO TERZO GIORNO QUARTO GIORNO QUINTO GIORNO SESTO GIORNO SETTIMO GIORNO
Creatore della luce
Risuscitaci a novità di vita
Signore misericordioso e gentile
Ricorda di che sono fatto
Per amore del tuo nome
Non dimentico i miei peccati
Signore, non mi sgridare
Abbi misericordia di me, o Dio
Alzerò le mie mani
Credo, Signore, in te
Aiuta la mia incredulità
Speranza di tutta la terra
Signore dei morti e dei vivi
Signore della messe
Signore dei signori
Tu che stabilisci ogni autorità
Dio nostro e dei nostri figli
Unica è la tua compassione
Mi affido a te
In alto i cuori
Te che le stelle inneggiano
Benedetto sii tu, Signore
Confesserò i miei peccati
Pietà di me, figlio di Davide
Allontana da me il male
Concedimi, o Dio
Credo in Dio
Dio creatore, ascoltaci
Dio salvatore, ascoltaci
Dio amore, ascoltaci
Dio di misericordia, ascoltaci
Benedirò il Signore

 

 

 

 

All'aurora ti cerco
Sii misericordioso verso di me
Cerco il tuo volto
Ascolta, Signore, e abbi pietà
Ricordati, Signore
Perfeziona in me i tuoi doni
Guida i nostri passi
Credo
Signore, concedi benedizioni
Tu, Signore, sii lodato in Sion
L'anima mia loda te, Signore
Gloria a te, Signore

 

 

 

 

Ho pensato a te, Signore
Signore, sei tu nostro padre
Per amore del tuo nome
Concedimi il pentimento
Signore salvami
Difendimi, o Dio
Concedimi, o Dio
Credo la santa Trinità
Eccellente è la tua bontà
Apri la tua mano
Ricordati d'ogni cristiano
Concedi a tutti pace profonda
Nell'immensa tua compassione
Di tutto il tuo popolo ricordati
Concedi pace e amore
Il tuo splendore brilli su noi
Lode a te di eternità in eternità


 

Benedetto sii tu, Signore
Convertici, Signore, a te
Porgimi l'orecchio e ascolta Fammi grazia, Signore
Credo che egli c'è
Signore della pace
Con Maria tua madre
Per la grazia del Signore Gesù
Cristo
Signore, mio Signore
Cosa renderò al Signore?

 

 

 

 

Fin dal mattino a te la mia preghiera
Sii benedetto per il seme che dà vita
T'ho resistito, Signore
Hai risollevato la mia vita Guardami, Signore
Volgiti a me, Dio
Per la tua grazia, o Dio
O Cristo, santificami
Credo che tu m'hai creato
Prego per tutti i fratelli in Cristo
Sia benedetto il tuo nome
Tu sei degno, o Signore

 

 

 

 

Signore, sii benigno con noi
Elevo a te il mio volto
Sei il Dio dei penitenti
Gesù maestro, abbi misericordia
Signore, perdono
Signore, facci dono
Credo in te, Padre Figlio Spirito
Santo
Re del cielo
A Dio sia gloria
Benedetto, lodato, celebrato Tu solo sei il Santo
Dio sarà il nostro Dio, alleluia

 

 

 

SESTO GIORNO

Dio disse: «La terra produca esseri viventi secondo la loro specie:
bestiame, rettili e bestie selvatiche secondo la loro specie»...
E Dio disse: «Facciamo l'uomo a nostra immagine, a nostra somiglianza,
e domini sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo, sul bestiame,
su tutte le bestie selvatiche e su tutti i rettili che strisciano sulla terra ».
Dio creò l'uomo a sua immagine;
a immagine di Dio lo creò;
maschio e femmina li creò.

(Gn 1,24-27)

FIN DAL MATTINO A TE LA MIA PREGHIERA

Fin dal mattino
giunga a te la mia preghiera.
Benedetto sii tu, Signore,
che generasti dalla terra
tanti animali non domestici e domestici, per il cibo, il vestito, l'aiuto;
e che creasti l'essere umano
a tua immagine,
per governare la terra
e lo benedicesti.

La fronte, la mano che tutto manipola,
l'alito che fa vivere, un'immagine di Dio,
la responsabilità sulla creazione,
l'incarico agli angeli
per quel che li riguarda,
il paradiso.
Cuore, reni, occhi, orecchie,
lingua, mani, piedi,
vita, senso, ragione, anima,
libero arbitrio,
memoria, coscienza,
la rivelazione di Dio,
la Legge e i Profeti,
gli oracoli, la musica dei salmi,
le istruzioni dei proverbi,
l'esperienza delle storie,
il culto con i sacrifici.

 

SII BENEDETTO PER IL SEME CHE DÀ VITA

Benedetto sii tu, Signore,
per la tua grande e preziosa promessa,
in questo giorno
per il seme che dà vita,
e per la sua realizzazione
nella pienezza dei tempi,
oggi.
Benedetto sii tu, Signore,
per la tua santa Passione
oggi.
Per le tue salutari sofferenze
oggi
salvaci, Signore.
 

 

T'HO RESISTITO, SIGNORE

T'ho resistito, Signore,
ma ora ritorno a te;
son caduto per malizia.
Ma porto con me parole nuove,
ritorno a te e dico:
Spazza via ogni iniquità
e accoglici con dolcezza,
così fonderemo i vitelli d'oro
delle nostre labbra.

Risparmiaci, Signore,
e non darci in eredità ai tuoi nemici
che ci accusano.

Signore, Signore, sii propizio,
fermati, te ne supplico,
per mezzo di chi altri Giacobbe
si dovrebbe rialzare?
Perché è così piccolo.
Ravvediti, Signore, per questo,
e la condanna non sarà eseguita.

 

HAI RISOLLEVATO LA MIA VITA

Mentre osservando vanità menzognere
ho dimenticato
la mia stessa misericordia,
sono uscito dalla tua vista.
Quando l'anima è venuta meno
dentro di me,
mi sono ricordato del Signore;
guarderò ancora
verso il tuo santo tempio;
tu hai risollevato la mia vita
dall' immondizia.
Chi è simile a te, Dio
che perdoni l'iniquità
al resto della tua discendenza?
Tu non conservi rancore per sempre,
ma ti compiaci della misericordia.
Voltati ancora
e abbi compassione di noi, Signore,
soggioga la nostra malizia
e sprofonda i nostri peccati nell' oceano,
secondo la tua verità
e secondo la tua misericordia.
Signore, t'ho sentito parlare
e ho avuto paura,
nella collera ricordati della tua bontà.

 

GUARDAMI, SIGNORE

Guardami, Signore,
infagottato in abiti sporchi;
osserva Satana che è in piedi alla mia destra;
sì, Signore, per il sangue
della tua alleanza,
per il fonte battesimale
aperto alla colpa e all'impurità,
togli di mezzo la mia malizia,
e purificami dal peccato.

Salvami, con un marchio nuovo
prodotto dal fuoco.
Padre, perdonami,
poiché non sapevo,
veramente non lo sapevo,
che cosa facevo
nel peccare contro te.

Signore, ricordami
quando sarai nel tuo regno.

Signore, non addebitare ai miei nemici
le loro colpe;
Signore, neppure carica le mie su di me
per il tuo sudore di sangue raggrumato,
per la tua anima in agonia,
per la tua testa coronata di spine,
ferita con bastoni,
per i tuoi occhi in lacrime,
per le tue orecchie rigonfie di insulti,
per la tua bocca inumidita
con aceto e fiele,
per il tuo volto inzaccherato di sputi,
per il tuo collo piegato
sotto il peso della croce,
per la tua schiena arata in solchi
dal flagello,
per le mani e i piedi infilzati,
per il tuo forte grido: Eli, Eli,
per il tuo cuore trapassato dalla lancia,
da cui ancora fluiscono acqua e sangue,
per il tuo corpo tutto rotto,
per il tuo sangue tutto versato,
Signore, perdona l'offesa del tuo servo
e ricopri tutte le sue colpe.

 

VOLGITI A ME, DIO

Non dispiacerti,
ma prendi la distanza
dalla tua ira indignata.
Volgiti a me, Dio, nostro Salvatore,
e poni fine alla tua collera
contro di noi.
Dovrai provare sempre disgusto
contro di noi
ed estendere il tuo sdegno
da una generazione all'altra?
Non vuoi più rivolgerti a noi
per rianimarci,
perché il tuo popolo possa gioire in te?
Mostraci la misericordia,
Signore, e donaci la tua salvezza.

 

PER LA TUA GRAZIA, O DIO

Opere della carne sono:
l'adulterio, la fornicazione,
l'impurità, la dissolutezza,
l'idolatria, lo spiritismo,
le inimicizie, la litigiosità,
la competizione sregolata, l'animosità,
le querele, la faziosità,
le ideologie, le invidie, gli omicidi,
l'ubriachezza, le baldorie,
il carpe diem e simili.

Mentre frutti dello Spirito sono:
amore, gioia, pace,
pazienza, gentilezza, bontà,
fiducia, mitezza, temperanza;
spirito di saggezza, di comprensione,
di consiglio, di fortezza,
di conoscenza, di devozione,
di timore del Signore.

E doni dello Spirito sono:
la parola di sapienza, di scienza,
la fede, doni di guarigione,
le opere straordinarie di carità,
la profezia,
il discernimento degli spiriti,
le lingue straniere,
l'interpretazione delle lingue.
Possa la tua mano destra, Signore,
essere sempre a mia difesa;
la tua misericordia in Cristo
la mia salvezza;
la tua parola tutta vera
la mia istruzione permanente;
la grazia del tuo Spirito portatore di vita
la mia consolazione,
sempre, e fino alla fine del tempo.

 

CRISTO, SANTIFICAMI

L'Anima di Cristo mi santifichi,
il suo Corpo mi fortifichi,
il suo Sangue mi riscatti,
l'Acqua del suo costato mi lavi,
le sue Piaghe mi guariscano,
il suo Sudore mi rinfreschi,
la sua Ferita nel petto mi nasconda.

La pace di Dio,
che sorpassa ogni intelligenza,
serbi il mio cuore e i miei pensieri
nella conoscenza e nell' amore di Dio.

 

CREDO CHE TU M'HAI CREATO

Credo che tu m'hai creato:
non disprezzare l'opera
delle tue stesse mani;
che mi hai sagomato a tua immagine:
non sopportare che la tua somiglianza
venga cancellata;
che mi hai riscattato con il tuo sangue:
non sopportare che il prezzo
della mia redenzione
vada perduto;
che m'hai chiamato cristiano
per amore del tuo nome:
non disdegnare il tuo stesso titolo;
che m'hai santificato
con la tua ri-generazione:
non distruggere
questa tua opera santa;
che mi hai innestato
sull'ulivo buono,
parte di un corpo mistico:
come membro del tuo corpo
non tagliarmi via.
Pensa al tuo servo
secondo la tua parola data,
di cui m'hai indotto a fidarmi.
La mia anima desidera la tua salvezza,
che spero a motivo della tua parola.

 

PREGO PER TUTTI I FRATELLI IN CRISTO

Prego
per i nostri santi antenati,
e per tutti i fratelli e sorelle in Cristo;
per quelli che ci odiano
come per quelli che ci amano,
per quelli che hanno pietà di noi
e per quelli che ci governano;
per quelli ai quali abbiamo promesso
di ricordarli nella preghiera;
per i nostri familiari e parenti assenti,
per coloro che viaggiano;
per coloro che sono immobilizzati in un letto.
Preghiamo anche per la fertilità della terra;
e per le anime dei cristiani ortodossi
e di ogni denominazione.
Benediciamo i governanti pii,
gli arcipreti ortodossi,
i fondatori di questo sacro ritiro,
i nostri genitori,
tutti i nostri ascendenti
e tutti i nostri fratelli defunti.

 

SIA BENEDETTO IL TUO NOME

Tu che, trasgredendo l'uomo la tua parola,
per la sua caduta
non l 'hai trascurato,
non l 'hai abbandonato, Dio di bontà;
ma l'hai visitato in molti modi,
come il più tenero dei padri,
rifornendo gli la tua grande
e preziosa promessa
del seme che morendo vive,
aprendogli la porta della fede
e del pentimento fino alla vita,
e nella pienezza dei tempi,
inviando il Cristo stesso
per caricarlo di tutta la discendenza
di Abramo;
e, nell' oblazione della sua vita,
per mantenere intatta
la fedeltà alla Legge;
e nel sacrificio della croce,
per abrogare la maledizione della Legge;
e nella sua morte,
per redimere il mondo;
e nella sua risurrezione,
per rianimarlo:
tu che fai ogni cosa
per ricondurci tutti a te,
per farci partecipi
della tua divina natura ed eterna gloria;
tu che hai dato prova
della verità del tuo Vangelo
operando molte e diverse meraviglie
nel sempre memorabile dialogo
con i tuoi santi,
nella loro soprannaturale resistenza
nei tormenti,
nella travolgente conversione
di tutte le regioni
all'obbedienza della fede,
senza l'uso della forza
o persuasione occulta,
o costrizione:
sia benedetto il tuo nome,
lodato, celebrato,
magnificato, esaltato,
glorificato, e santificato;
la sua registrazione e la sua memoria,
e ogni ricordo di esso,
sia ora e per sempre.

 

TU SEI DEGNO, O SIGNORE

Tu sei degno di prendere il libro
e di aprirne i sigilli,
poiché sei stato sgozzato
e ci hai redenti per Dio
con il tuo sangue,
chiamando ci alla comunione
da ogni parentela, lingua,
popolo e nazione.

Degno è l'Agnello che fu sgozzato
di ricevere potenza, ricchezza, saggezza,
forza, onore, gloria e benedizione.

A colui che siede sul trono,
e all'Agnello,
sia benedizione, onore, gloria
e autorità,
ora e sempre. Amen.

La salvezza è del nostro Dio
che siede sul trono,
e dell' Agnello.

Amen: benedizione, gloria e sapienza,
ringraziamenti e onore,
autorità e forza,
sia al nostro Dio,
ora e sempre. Amen.