PICCOLI GRANDI LIBRI  David Maria Turoldo  Gianfranco Ravasi

I SALMI
traduzione poetica e commento

OSCAR CLASSICI MONDADORI

I libro: Sa 1-41 (dossologia finale: Sal 41,14)

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

32

33

34

35

36

37

38

39

40

41

II libro: Sal 42-72 (dossologia finale: Sal 72,18-19)

42

43

44

45

46

47

48

49

50

51

52

53

54

55

56

57

58

59

60

61

62

63

64

65

66

67

68

69

70

71

72

III libro: Sal 73-89 (dossologia finale: Sal 89,53)

73

74

75

76

77

78

79

80

81

82

83

84

85

86

87

88

89

IV libro: Sal 90-106 (dossologia finale: Sal 106,48)

90

91

92

93

94

95

96

97

98

99

100

101

102

103

104

105

106

V libro: Sal 107-150 (dossologia finale: Salmi 146-150, che fungono da conclusione non solo del V libro, ma dell'intero Salterio)

107

108

109

110

111

112

113

114

115

116

117

118

119

120

121

122

123

124

125

126

127

128

129

130

131

132

133

134

135

136

137

138

139

140

141

142

143

144

145

146

147

148

149

150

Salmo 134 (133)
INNALZATE A LUI LE MANI

Lodatelo perché esiste
e gioca nella creazione
e gode della stessa mia gioia.
Lodate il mio Signore
per ogni tristezza e dolore
per ogni goccia di gioia
nascosta nelle case.

1 Benedite il Signore,
o voi servi del Signore,
che abitate la sua casa
e vegliate nella notte.

2 Innalzate a lui le mani,
benedite il Signore:

3 benedica te da Sion
Dio che ha fatto cielo e terra.


Con questa breve e spoglia benedizione si chiude la collezione dei «cantici delle ascensioni» aperta dal Salmo 120. Preghiera vespertina e notturna, questa lirica si svolge su due benedizioni. La prima è contenuta in un appello indirizzato ai sacerdoti che abitano nel Tempio e nella notte vegliano: i fedeli che stanno per lasciare il santuario chiedono a questi «servi del Signore» di non lasciare mai spegnere la lampada della lode divina (vv. 1-2). I sacerdoti rispondono con la seconda benedizione che viene impartita nel nome del Signore su tutta l'assemblea d'Israele (v. 3). «Colmaci, o Dio, con le tue festose benedizioni -dice un canto sinagogale -accordaci vita e pace, gioia e sazietà secondo la tua promessa!».

Dossologia

Misteriosa Trinità,
una, santa, venerabile,
salva i figli di Adamo
che ti cantano con fede.

Preghiera

Padre, fonte e ragione di ogni pietà,
fa' che i nostri monasteri
ancora risuonino di musiche e canti
e tornino ad essere le verdi oasi
sul cammino verso il Regno:
almeno da essi tu abbia la lode del cuore,
e in essi ogni uomo trovi riparo
alle sue solitudini.
Amen.